Qual è il costo del trasloco? Tutti i costi da tenere in considerazione

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario Trovare una nuova casa è già di per sé stressante, in più bisogna aggiungerci le operazioni di trasloco davvero molto impegnative se organizzate senza impresa di trasloco. Se invece sei più propenso ad affidarti a una ditta specializzata vorrai prima farti un’idea di quanto costa un trasloco, quali sono i servizi compresi e tutti i costi aggiuntivi.


costo trasloco

Tutto ciò che devi sapere sul trasloco

Il costo trasloco in realtà è molto variabile e dipende da diversi fattori, in primis dalla distanza tra il punto di partenza e il punto di arrivo, e poi dalla quantità di mobili da trasportare. In un trasloco, questa è una delle variabili più importanti da considerare.

Milano è una delle città più importanti d’Italia, sono molti a trasferirsi in questa grande metropoli, provenienti da tutte le regioni del nostro territorio.

Per le imprese le indicazioni sui traslochi sono differenti, infatti bisognerà ascoltare i consigli per un trasloco aziendale.

Perciò di seguito ti riportiamo una tabella con i costi approssimati per un trasloco completo di un trilocale verso Milano se provieni da una delle principali città italiane.

CITTÀ DI PROVENIENZA PREZZO TOTALE APPROSSIMATO
Torino 800 – 1100 euro
Bologna 1000 – 1300 euro
Roma 1600 – 1900 euro
Napoli 1900 – 2200 euro
Palermo 2600 – 2900 euro

Qual è il costo trasloco mobili?

Ecco cosa tenere in considerazione:

  • Come accennato precedentemente la distanza influisce sul costo trasloco, quindi prima di tutto considera se il tuo trasferimento avviene nella stessa città o provincia oppure in un’altra regione d’Italia.
  • solitamente se la distanza da percorrere rientra nei 100 km le imprese non applicano dei costi in più per il trasporto,
  • se invece la tua nuova casa dista più di 100 km viene aggiunto in genere 1 euro per ogni km extra.
DISTANZA DA PERCORRERE PREZZO TOTALE (servizi inclusi)
Tra 0 e 100 km 400 – 800 euro
Tra 100 km e 500 km 800 – 2.000 euro
Oltre i 1.000 km oltre 2.000 euro

Trasferisci le tue utenze senza stress! Già più di 560.000 persone in Europa si affidano a noi! Chiama ora al:

02 94 75 67 37

Info

Tariffe servizi aggiuntivi

quanto costa un trasloco?
La tabella precedente riportava indicativamente i prezzi totali più comuni per un trasloco, naturalmente all’interno sono inclusi dei servizi, come per esempio:

  • l’imballaggio dei mobili e di altro materiale per assicurare che non si rovinino,
  • il servizio di smontaggio e rimontaggio dei mobili,
  • l’utilizzo di un montacarichi quando necessario (di solito viene sempre impiegato) e così via.

In più bisogna aggiungere il costo fisso per alcuni permessi che variano da una regione all’altra, esempio l’occupazione del suolo necessario per far sostare i camion o i furgoni diverse ore su terreno pubblico.

Di seguito ti riportiamo i servizi e i costi trasloco più comuni da sostenere se ti rivolgi a un’impresa competente.

Ovviamente i prezzi cambiano a seconda dell’impresa a cui ti rivolgi, ma queste informazioni ti saranno utili per capire cosa tenere in considerazione per calcolare il costo trasloco casa.

  • Imballaggio: 80 – 200 euro
  • Smontaggio e rimontaggio mobili: 80 – 250 euro
  • Elevatore/Montacarichi: 200 – 300 euro
  • Occupazione suolo pubblico: 80 – 150 euro


In più, a seconda dei casi potresti aver bisogno di un altro servizio che puoi richiedere: il deposito merci.

Questo servizio è utile quando hai necessità di lasciare custodita della merce per un periodo di tempo limitato. Il costo per il deposito dipende dai metri cubi occupati dai tuoi oggetti. All’incirca il prezzo si aggira intorno ai 5 o 7 euro al mese per metro cubo.

Quando traslochi all’estero devi seguire diverse linee guida; così come per gli affitti di durata limitata.

Quanto costa traslocare le utenze luce e gas?

Naturalmente, quando si effettua un trasloco non si trasferiscono solo i mobili, ma bisogna eseguire il cambio residenza e non meno importante è il trasloco delle utenze domestiche.

fare un traslocoPer alcune utenze, come quella del gas e della luce, non è possibile effettuare il vero e proprio trasloco, ma se nella nuova casa è già presente l’utenza ed è già attiva puoi fare una voltura, il processo con il quale tu diventi l’intestatario dell’utenza nella nuova casa.

In questo caso l’ARERA stabilisce dei costi per una voltura luce che sono i seguenti:

  • Nel caso del mercato tutelato: 25,81 euro (oneri amministrativi) + 23,00 euro (contributo fisso) + imposta di bollo per il nuovo contratto
  • Per il mercato libero: 25,81 euro (oneri amministrativi) + eventuali costi stabiliti dal fornitore

Per la voltura gas invece i costi dipendono dai prezzi dei diversi distributori che trovi sui loro siti internet e solitamente riguardano i costi amministrativi e i costi per la prestazione commerciale.

Perché affidarsi a una ditta esperta in traslochi

Puoi organizzare un trasloco anche da solo, ovviamente però è molto vantaggioso affidarsi a una ditta di traslochi, perché le cose a cui pensare sono tante: devi procurarti il materiale adatto per l’imballaggio, devi prenderti dei giorni di ferie, devi smontare e rimontare i mobili da solo, devi essere in possesso di un furgone o devi affittarlo, insomma, una situazione abbastanza faticosa e stressante.

Prima di affidarti alla ditta di traslochi, ti sarà sicuramente utile scoprire come chiudere il tuo vecchio contrato di affitto.

Con un’impresa specializzata invece hai di garantito:

  • massima efficienza e meno stress, perché penserà a organizzare tutto la ditta di traslochi che hai scelto
  • minor rischio di danni, in quanto la ditta è in possesso di montacarichi, mezzi adatti e imballaggio adeguato
  • gestione degli imprevisti, avendo grande esperienza nel settore
  • tempistica veloce
  • consulenza sui documenti necessari al cambio di residenza

Quali servizi extra fanno lievitare il prezzo del trasloco?

Quando si parla di trasloco ci sono sempre dei servizi extra che si possono avere a seconda di ogni necessità. Queste determinate richieste, come normale che sia, possono far lievitare il prezzo, per tale motivo bisogna prestare molta attenzione.

Vediamo insieme quali sono i servizi extra forniti in genere:

  1. Montaggio e smontaggio dei propri mobili o cucina
  2. Trasporto di particolari beni, come quelli pregiati, come per esempio le opere d’arte o molto grandi e ingombranti
  3. Deposito dei mobili
  4. Assicurazione sui beni pregiati
  5. Raccolta e sgombero dei vecchi mobili da buttare
  6. Spedizione del materiale per l’imballaggio in modo diretto dalla ditta
  7. Imballaggio dei propri beni


Nel caso avessi la necessità di uno di questi servizi extra, presta molta attenzione! Non farti cogliere impreparato ed evita le brutte sorprese, richiedi in anticipo alla ditta i vari preventivi separati, così da avere un’idea chiara di costo.

Come stimare la quantità di beni in metri cubi?

Come si può immaginare, ci sono una miriade di aspetti da valutare attentamente prima di effettuare un qualunque trasloco. Una buona organizzazione è sempre importante per evitare spiacevoli conseguenze o pagare cifre elevate inaspettate.

Tra gli elementi che spesso ci si dimentica c’è la stima della quantità di beni in metri cubi, per gli oggetti che devono essere trasportati. In questo caso potrebbe essere d’aiuto avere dei valori di volume realistici a seconda del tipo di proprietà. Vediamo insieme alcuni esempi in tal senso, nel dettaglio:

  • Casa con un giardino, si hanno in media da 30 ai 40 m3 di beni
  • Appartamento classico da 3 a 4 stanze, in media da 20 a 28 m3 di beni
  • Monolocale in media da 7 a 14 m3 di beni
  • Bilocale, in media da 14 a 20 m3 di beni

Bisognerà poi confrontare tutti questi valori con la capacità di carico dei veicoli a disposizione dalla ditta di traslochi. Non sottovalutare mai la quantità di beni in metri cubi, il traslocatore utilizzerà la stima calcolata per determinare il numero da impiegare di:

  • Uomini necessari per eseguire ogni intervento nel tempo che viene stabilito
  • Mezzi di trasporto di cui si avrà bisogno per trasportare i vari beni del cliente

Come si può immaginare, più il numero degli uomini e mezzi impiegati sarà alto, più cospicua sarà la spesa da sostenere per il trasloco.

Come risparmiare sul trasloco?

Il trasloco è un’operazione essenziale per potersi godere con tranquillità il proprio nuovo spazio domestico. Quindi si tratta di una spesa che bisogna mettere da conto fin dal momento in cui si decide di andare a vivere in un’altra casa.

Ci sono tanti elementi da dover tenere in considerazione quando si parla di trasloco, tra questi c’è il prezzo. Spendere delle cifre più basse e usufruire comunque di un servizio di qualità è possibile, basta solo essere ben attenti. Tramite diversi accorgimenti e precauzioni puoi davvero risparmiare sul trasloco fin da subito.

Ecco come puoi abbattere i costi in modo considerevole:

  1. Organizzarsi e programmare al meglio il proprio trasloco. Questo evita situazioni più complicate, ritardi e tempi di lavoro più lunghi (che si traduce in soldi di più da pagare).
  2. Richiedere ogni intervento di trasporto in largo anticipo. Infatti molte ditte applicano un costo aggiuntivo per tutti i casi d’urgenza, cioè quando è necessario il trasloco in poco tempo.
  3. Fare da sé quei lavori che possono non essere delegati alla ditta. Si pensa per esempio alle scatole più piccole che si possono trasportare nella propria macchina. Così facendo si lasceranno ai traslocatori solo i beni ingombranti e pregiati. Visto la professionalità e competenza sarai al sicuro da danni e problemi.
  4. Tenere solo gli elementi che si necessitano e disfarsi di tutte le cose inutili. Rinunciare ad una parte degli oggetti può rivelarsi una soluzione per liberare spazio nella nuova casa.
  5. Imballare i vari oggetti da soli per portarsi avanti e facilitare le operazioni ai traslocatori. Non serve nella maggior parte dei casi del materiale specifico per l’imballaggio, tutti i normali scatoloni potrebbero andare bene.
  6. Smontare i piccoli mobili da soli, dando ai traslocatori solo il compito di movimentarle.
  7. Valutare una delle offerte presenti sul mercato dei traslochi. Con un giusto confronto potrai capire qual è il preventivo perfetto per te.
  8. Noleggiare un furgone per le operazioni di trasloco.


Come hai potuto vedere è davvero possibile risparmiare sul costo del trasloco. Un modo per godersi finalmente il nuovo spazio abitativo e farlo ad un costo esclusivo!

Trasloco fai da te: quali sono i costi?

Il momento del trasloco è sempre delicato visto che sono tantissime le faccende di cui occuparsi. Questo va in contrasto con l’euforia dell’andare ad abitare in un nuovo appartamento, ma prima del relax totale è tempo del duro lavoro. Ci sono diverse ditte che possono aiutarti in tutte le fasi del trasporto dei beni, professionisti che con grande cura e attenzione si occuperanno di tutto.

Ovviamente richiedere determinati servizi ha un costo che, come visto in precedenza, può lievitare man mano che si ha bisogno di opzioni extra (cioè imballaggio, trasporto beni pregiati o ingombranti, deposito eccetera).

Per tutti coloro che non intendono o non possono far fronte a grosse cifre, vi è la possibilità di organizzarsi da soli il trasloco. Si tratta comunque di un’alternativa non proprio semplice, anzi, questo visto che tali operazioni richiedono grande fatica e delicatezza. Difatti il consiglio è quello di adottare tale soluzione se si hanno pochi oggetti da trasportare, qui diventa un’opzione vantaggiosa. Oppure se l’obiettivo principale è il risparmio, vi sono accorgimenti e precauzioni da prendere in considerazione per abbattere i prezzi, come visto prima nell’articolo.

I costi da sostenere per la preparazione e trasporto

In ogni caso può essere utile fare una previsione dei costi da dover sostenere, nel caso si voglia fare un trasloco “fai da te”. Quindi ecco cosa devi sapere per quanto riguarda la preparazione:

  1. Procurati le scatole, ne serviranno parecchie e indicativamente i costi sono da 1 a 5 € caduna, la cosa migliore è sempre provare a chiedere a supermercati, negozi eccetera, che hanno scatole in abbondanza da buttare e non usano.
  2. Per l’acquisto dei materiali per l’imballaggio generalmente serviranno dai 10 ai 25 € per 100 mt.


Una volta finita la preparazione è il momento del vero e proprio trasloco, se si hanno dei mezzi adeguati e con abbastanza spazio, potresti optare per tale soluzione. Altrimenti indicativamente per il trasporto hai queste opzioni:

Affitto di un furgone:

Una delle possibilità più utilizzate e apprezzate vista la sua convenienza rispetto le altre. Se non si ha un mezzo adeguato questa può essere la soluzione per te. I costi vanno dai 40 ai 120 € per 24 ore, quindi è conveniente per fare tutto con calma senza spendere cifre esorbitanti.

Affitto furgone con autista:

In relazione al precedente punto vi è anche la possibilità di avere un furgone ed autista. Opzione valida per chi non ha la patente o vuole essere sicuro che il trasporto avvenga nel modo più sicuro, senza nessun problema. Essendoci un addetto oltre al furgone in sé, i costi sono ovviamente più alti. Si va dai 35 agli 80 € all’ora. In tal caso, nel caso si debbano effettuare più viaggi, i prezzi potrebbero lievitare man mano che passa il tempo.

Corriere:

Questa possibilità è valida e conveniente solo per pochi oggetti da trasportare non troppo pesanti. Infatti i prezzi vanno dai 18 ai 50 € per 30 kg. Come si può immaginare, a seconda del corriere scelto potrebbe esserci un prezzo più basso o alto.

Come organizzarsi e pianificare un trasloco fai da te

La buona organizzazione e pianificazione sono le basi fondamentali da cui partire per effettuare un trasloco fai da te. Questo perché iniziando per tempo si potranno definire al meglio tutto ciò che c’è da fare. Ecco da dove puoi iniziare:

  1. Capire oggetti che devi trasportare
  2. Individuare i beni più voluminosi
  3. Stilare un inventario per avere un’idea del volume degli oggetti da trasportare
  4. Definire il modo con cui effettuerai il trasloco di determinati beni, soprattutto di quelli più ingombranti come gli elettrodomestici
  5. Calcola indicativamente la quantità di scatoloni necessaria e quella dei materiali per l’imballaggio.


Per l’organizzazione delle scatole è importante fare il tutto con estremo ordine, un modo per evitare di perdere oggetti, aumentare la confusione e non rompere i beni più delicati.

In linea di massima, fare tutto in anticipo è sempre la soluzione migliore, la strada giusta da seguire per essere preparati e mantenere la calma durante la confusione del momento. Un modo di lavorare che poterà sicuramente i suoi benefici e permetterà di concludere ogni cosa in tempi stretti.

Come gestire i beni più ingombranti

Quando si ha a che fare con i beni più ingombranti, come i mobili, diventa necessaria la massima attenzione. Infatti l’imballaggio deve essere eseguito con cura per evitare danni anche irreparabili.

Ecco alcuni consigli:

  • Svuota i mobili e occupati di impacchettare tutto ciò che trovi all’interno
  • Smonta il mobile facendo attenzione a non danneggiare le parti
  • Metti da parte e conserva le viti e bulloni per non correre il rischio di perderli
  • Per i mobili più complessi e strutture più grandi non smontabili, puoi valutare di trasportarli così, magari ricorrendo ad all’affitto di un adeguato furgone.
  • Fatti aiutare per rendere ogni fase più semplice e magari anche meno noiosa.

Il trasporto dei propri beni

Come spiegato in precedenza a seconda delle tue necessità e disponibilità puoi scegliere di affittare un furgone con o senza autista oppure andare su un corriere per poche e determinate scatole. Nel caso si possegga un mezzo adeguato o vi sia un amico o familiare disposto a prestarlo, potrai evitare ogni costo e fare tutto con calma e senza problemi.

Infine può essere sempre utile stipulare un’assicurazione in caso di trasporto con corriere, questo per tutti i propri beni di valore che corrono il rischio di rompersi o di venire persi.

Per tutti questi motivi ti consigliamo di contattare un’impresa operante nel settore che ti fornirà il prezzo relativo al trasloco della tua casa oppure relativo a una sola stanza, quello più richiesto per esempio è il costo trasloco cucina.

Per trasferire le tue utenze luce e gas nella tua nuova casa, chiamaci gratuitamente!

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 27 Set, 2022

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Carolina D.

Redattrice

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.