Come fare la richiesta per voltura Enel per decesso?

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: La voltura per decesso Enel è la pratica che permette di cambiare l’intestazione di una fornitura a seguito del decesso del precedente intestatario. L’operazione è gratuita, viene completata in 5 giorni lavorativi contattando direttamente Enel, ad esempio tramite l’Area Clienti online.

Voltura Enel per decesso: cos’è e quando richiederla?

La voltura per decesso è un’operazione che viene richiesta quando il precedente intestatario viene a mancare. Questa operazione è gratuita se svolta da parenti o eredi del/della defunto/a, mentre se richiesta da persone esterne avrà gli stessi costi di una voltura normale: 48,51 € + IVA.

La voltura mortis causa, o voltura per decesso, implica quindi il cambio dell’intestatario delle bollette con Enel Energia in caso di decesso. Per continuare a usufruire di luce e gas, è necessario effettuare questa voltura.

Se la bolletta del precedente intestatario era gestita dal Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico), sarà necessario contattare il servizio clienti SEN per procedere con la voltura, anziché rivolgersi ad Enel Energia.

Voltura per decesso Enel se non si è residente: si può fare?

Per poter effettuare la voltura per decesso e dunque svolgere la voltura delle utenze gratuitamente, è necessario essere residenti nello stesso immobile dell’intestatario defunto e per cui si richiede la voltura. Se così non dovesse essere, sarai tenuto ad effettuare una voltura ordinaria con Enel.

Procedura nel dettaglio per richiedere voltura causa mortis a Enel

1. Controlla lo stato del tuo contatore

Il primo passo è scoprire lo stato del proprio contatore: attivo, disattivato o assente. Ad ogni diversa casistica corrisponde una diversa operazione da svolgere:

  • Attivo: richiedi voltura
  • Disattivato: richiedi subentro
  • Assente: richiedi allaccio
2. Compila la modulistica Enel mortis causa

Dovrai recuperare una precedente bolletta relativa alla fornitura per la quale vuoi effettuare la voltura. Su di essa troverai tutti i dati relativi al vecchio intestatario che ti saranno necessari per procedere con la voltura Enel per decesso. Dovrai avere a portata di mano:

  • Codice POD (luce) o PDR (gas)
  • Potenza del contatore luce e tipologia del contatore gas
  • Indirizzo delle utenze
  • Dati del defunto: nome, cognome e codice fiscale
  • Dati del futuro intestatario: nome, cognome e codice fiscale, indirizzo email
3. Invia la richiesta di voltura ad Enel

Per richiedere la voltura per decesso ad Enel hai a disposizione diverse modalità di contatto:

  • allegati.enelenergia@enel.com o allegati@ servizioelettriconazionale.it
  • 800.900.860
  • Sportello Enel
4. Attendi che l’operazione vada a buon fine

Una volta che avrai inviato tutta la documentazione ad Enel, non ti resterà che attendere i giorni necessari per il cambio intestatario, ovvero 5 giorni lavorativi e ricevere la conferma del completamento dell’operazione tramite mail, area clienti, sms o lettera.

Quali sono i dati necessari per richiedere voltura Enel per decesso?

Quindi se la domanda è come fare la voltura Enel per decesso bisognerà avere a disposizione alcuni dati senza i quali diventerà impossibile.

Per la voltura mortis causa bisogna fornire i seguenti dati:

  • Un recapito telefonico;
  • Dati personali del richiedente: nominativo completo, codice identificativo fiscale;
  • L’indirizzo del nuovo inquilino dove ricevere la documentazione scritta e le bollette (anche un indirizzo di posta elettronica va bene);
  • Eventuali coordinate conto corrente in caso di domiciliazione bancaria;
  • Utenza Luce: codice POD, identificativo del contatore luce (lo trovi sulla bolletta e comincia sempre con IT…) e potenza del contatore (es. 3 kW, 4,5 kW, 6 kW, ecc.);
  • Utenza Gas: codice PDR, identificativo del contatore gas e tipologia di uso del gas (cottura, acqua calda, riscaldamento);
  • La lettura del contatore;
  • Copia di documenti di identità di eventuali co-eredi;
  • Condizione di unico erede o autorizzazione a effettuare la voltura da parte di co-eredi;
  • Dati relativi al decesso del precedente intestatario o copia del certificato di morte.

Tutti i contatti principali per la voltura Enel per decesso

Per realizzare la voltura Enel per decesso, puoi utilizzare i seguenti recapiti che il fornitore mette a disposizione, tra cui il numero verde 800 900 860. Vediamoli nel dettaglio:

Contatti Enel Voltura per Decesso
Numero Verde da fisso 800 900 860
Numero Verde da cellulare 199 50 50 55
Numero Verde dall’estero +39 02 30172011
E-mail allegati@ servizioelettriconazionale.it
Sedi fisiche Enel Punti Enel dislocati sul territorio
Account Social Enel Enel è presente su Facebook, Instragram, LinkedIn e Twitter
Chat Enel Energia Sul sito ufficiale

Quali sono i costi per richiedere di voltura Enel per decesso?

Il processo di voltura mortis causa si effettua gratuitamente qualora si sia parenti o eredi del deceduto titolare delle utenze e si abiti nell’abitazione al tempo della richiesta.

Se non si soddisfa uno di questi due requisiti, è necessario optare per una voltura tradizionale, la quale comporta una spesa di 48,51 € più IVA per ciascuna utenza. Tale importo verrà addebitato sulla prima fattura di Enel Energia intestata al nuovo titolare.

COSTI VOLTURA DECESSO
Componente Parenti/Eredi Tutti gli altri casi
Luce GRATUITA 48,51€ + IVA
Gas GRATUITA 23€ + oneri amministrativi

Quanto tempo è necessario per la voltura per decesso con Enel Energia?

Parlando di giorni di attesa per realizzare la voltura enel per decesso, non ci sono differenze sostanziali rispetto alle tempistiche previste per una voltura normale.

Infatti, dopo l’accettazione della tua richiesta da parte del fornitore, il passaggio della fornitura verrà completato entro 4-7 giorni lavorativi a partire da quel momento.

Riceverai l’ultima bolletta a nome del defunto intestatario, comprendente i giorni di consumo fino alla voltura effettiva, che dovrà essere saldata.

Entro quanto tempo va richiesta la voltura per decesso Enel?

Non è prevista una scadenza entro la quale bisogna richiedere la voltura per decesso, ma è comunque consigliabile effettuarla il prima possibile per evitare inconvenienti legati al distacco della fornitura o altre questioni contrattuali.

Ci sono sanzioni per la mancata volturazione in caso di decesso?

No, non ci sono sanzioni previste per mancata volturazione in caso di decesso dell’intestatario. Tuttavia, se i familiari desiderano mantenere il contratto di fornitura e i contatori attivi, è obbligatorio comunicare tempestivamente l’evento alla società di vendita e, se possibile, effettuare la voltura per decesso.

Nel caso in cui non fosse possibile effettuare la voltura mortis causa a causa di restrizioni specifiche, è possibile procedere con una voltura semplice.

Ricorda

È importante che il nuovo inquilino si assicuri di eseguire correttamente la voltura dopo il decesso dell’intestatario, poiché Enel potrebbe rilevare la situazione durante un controllo e sollecitare il cambio di intestazione dei servizi.

Moduli voltura Enel per decesso

Per richiedere una voltura per decesso presso Enel Energia, è necessario compilare un modulo di autocertificazione conformemente agli articoli 46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445. Qualora il richiedente sia anche l’erede dell’abitazione, si parlerà di voltura catastale.

Il modulo per la voltura per decesso di Enel Energia è costituito da un documento di autocertificazione in cui il richiedente, futuro intestatario, inserisce i propri dati insieme a quelli della fornitura e del defunto, per poi inviarlo al fornitore utilizzando una delle modalità indicate in precedenza.

Voltura per decesso con SEN (Servizio Elettrico Nazionale)

Se utilizzi il Servizio Elettrico Nazionale al posto di Enel Energia come tuo fornitore, dovrai contattare il servizio clienti dedicato per effettuare una procedura di trasferimento. Hai diverse opzioni a tua disposizione:

  1. puoi chiamare gratuitamente il numero verde 800.900.800 da una linea fissa;
  2. puoi chiamare gratuitamente il numero 199.50.50.55 da un dispositivo mobile;
  3. inviare una mail all’indirizzo allegati@ servizioelettriconazionale.it.


La voltura con il Servizio Elettrico Nazionale è gratuita in caso di decesso, ma comporta un costo di 64,20€ per altre circostanze.

Le migliori offerte Enel per la voltura

Cosa fare in caso di morosità

Il nuovo intestatario che ha eseguito la voltura Enel per decesso, se parente o erede del precedente intestatario, sarà tenuto a rimborsare al fornitore tutti gli eventuali debiti lasciati dal soggetto defunto a cui era precedentemente intestato il contratto luce o gas. Qualora invece il nuovo inquilino sia estraneo al vecchio intestatario deceduto, potrà chiedere senza problemi una cessazione amministrativa del contratto senza doversi far carico della morosità.

Ora che hai visto i costi della voltura con Enel ti lasciamo altre pagine utili qui sotto:

Chiama ora e ottieni la tua consulenza gratuita con un esperto papernest!

06 94 50 59 04

Info

Domande Frequenti

Come fare la voltura per decesso?

La voltura mortis causa può essere richiesta al fornitore quando si è l’erede del defunto. Bisognerà completare il modulo della voltura per decesso scaricabile dal sito Enel, indicando la data del decesso e tutte le informazioni richieste. Infine il richiedente dovrà inviare con raccomandata A/R il modulo ad Enel Energia che, una volta ricevuta, completerà il processo in circa 4 giorni lavorativi.

Quanto costa la voltura mortis causa?

Nel caso in cui si è parente del defunto la voltura per decesso è gratuita.

Come inviare la richiesta di voltura per decesso?

Sarà possibile inviare la voltura per decesso ad Enel tramite raccomandata A/R ad Enel Energia S.p.A.: Casella Postale 8080 - 85100 Potenza.

Cosa succede se non si fa la voltura per decesso?

Se dopo la richiesta di voltura Enel per decesso, vi fosse della morosità pregressa del precedente intestatario, questa morosità verrà addebitata solo se la modifica dell'intestazione contrattuale viene presentata dall'erede del defunto titolare.

Aggiornato su 14 Mag, 2024

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Alessandro S.

Redattore esperto di Energia, contrattualistica internet e nuove tecnologie

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.