Qual è il costo della voltura con Eni?

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario In questo articolo potrai trovare tutte le informazioni sui costi relativi all’operazione di voltura con Eni. Di seguito troverai una descrizione dettagliata su cos’è l’operazione di voltura, quali sono di documenti necessari per svolgere la procedura, i relativi cost, chi deve richiederla e cosa succede in caso decesso del precedente intestatario o morosità.

Il costo della voltura Eni è uno dei dati importanti da sapere quando si deve eseguire un cambio intestatario utenze luce e gas.

Il costo voltura Eni ammonta a circa 50 euro ma ci sono diverse opzioni, ad esempio come procedere in caso di morosità del vecchio intestatario oppure in caso di decesso dell’intestatario.

Anzitutto occorre fare chiarezza su cosa si intende per voltura in quanto molti tendono a confondere voltura e subentro:

  • con il subentro infatti viene attivata la fornitura luce e gas da parte del cliente dopo un periodo in cui il contatore risultava disattivato
  • la voltura è invece un cambio di intestatario del contratto che non prevede alcuna interruzione dell’erogazione di luce e gas

Le tempistiche della voltura non sono lunghe e nel giro di meno di due settimane verrà ultimato il cambio intestatario.

Cosa si intende per voltura Eni

Cos’è la voltura Eni?

Come già accennato si tratta del cambio intestatario di un contratto esistente luce e gas. Stiamo parlando quindi di un cambio di nominativo che ha due precondizioni ben chiare:

  • Presenza di un contratto in essere
  • Esistenza di una utenza attiva

Nell’evenienza che l’utenza luce e gas sia stata invece staccata a causa di una richiesta di disdetta, ecco che il nuovo inquilino dovrà per forza di cose richiedere un subentro e non una voltura.

La differenza sostanziale è che, nel caso del subentro, il nuovo inquilino non avrà bisogno dei dati del precedente intestatario ma solo di quelli dell’utenza. In caso invece l’utenza luce e gas risulti sospesa per morosità, il nuovo inquilino dovrà richiedere la voltura al vecchio fornitore.

Ma quali sono i documenti e i dati necessari per richiedere la voltura Eni?

Cosa servirà per la voltura Eni luce e gas

Una volta chiarito nel dettaglio che cosa si intende per voltura Eni luce e gas non resta che elencare i documenti che serviranno per richiedere questa semplice operazione:

  • Dati anagrafici del nuovo inquilino
  • Dati del precedente inquilino
  • Informazioni relative all’utenza (Codice POD luce e PDR gas)
  • Documento d’identità del richiedente
  • Lettura contatore e potenza impegnata luce

La voltura Eni andrà richiesta solo in alcuni casi specifici, ovvero quando:

  • entra in casa il nuovo inquilino affittuario
  • quando c’è un nuovo proprietario
  • oppure in caso di successione e quindi di morte di un parente

Quanto costa la voltura Eni luce e gas?

Parlando invece del lato economico, il costo voltura bolletta Eni comprende:

  • i costi per la gestione della pratica, fissati dal fornitore
  • i costi destinati invece al distributore luce e gas

Il costo voltura Eni per la fornitura luce prevede un contributo fisso di 25,81 euro per quanto riguarda gli oneri amministrativi e un contributo di 24 euro per la gestione pratica.

Alcuni fornitori prevedono anche un deposito cauzionale in caso di pagamento per bollettino postale che ammonta a:

  • 11,5 euro a kW di potenza per la luce
  • 50 euro per consumi fino a 500 smc/anno
  • 90 euro per consumi da 500 a 1500 smc/anno

Quanto costa intestarsi le utenze luce e gas con Eni?

In caso invece di fornitura gas i costi voltura utenze Eni di gestione ammontano a 23 euro più i costi destinati al distributore. Si applica poi anche l’IVA al 22% per quanto riguarda i contributi fissi.

Di solito nel giro di massimo due settimane Eni provvederà a rendere effettiva la voltura luce e gas.

Ci sono invece dei casi in cui il costo voltura Eni gas luce è pari a zero?

La voltura mortis causa Eni

In caso di voltura per decesso dell’intestatario del contratto, per gli eredi del defunto la voltura luce e gas Eni sarà gratuita.

Attenzione!

Questo vale solo se gli eredi risultano essere domiciliati all’indirizzo della fornitura anche prima del decesso dell’intestatario. Si precisa comunque che saranno gratuiti solamente i contributi a copertura degli oneri amministrativi. L’erede potrà anche richiedere un modulo da compilare e inviare al fornitore che ha valore di autocertificazione regolata dall’artt.46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n.445.

Vuoi risparmiare sulle tue bollette luce e gas? Chiama gratuitamente questo numero per attivare una nuova offerta luce e gas!

02 94 75 67 37

Info

l'intestatario voltura

A chi spetta richiedere la voltura luce e gas Eni?

Chiarito il costo voltura utenza Eni, sarà sempre colui che vuole essere il nuovo intestatario delle bollette, quello che dovrà richiedere la voltura luce e gas e sostenerne i costi.

Ad esempio richiedere la voltura sarà obbligatorio nel caso di due inquilini differenti che si susseguono, oppure tra proprietario di casa e affittuario. In questo modo si eviteranno possibili disguidi per quanto riguarda i pagamenti.

In una nuova casa sarà sempre l’inquilino il titolare dell’utenza, mentre in caso di locazione, successione o compravendita, sarà colui che entra nella casa a richiedere la voltura.

Attenzione al fatto che il titolare del contratto diventa anche il responsabile della fornitura.

Ovviamente in caso di contratti d’affitto che durano per un tempo limitato, l’utenza resterà intestata al proprietario anche se il pagamento sarà a carico dell’affittuario.

Come richiedere la voltura luce e gas Eni

Per richiedere la voltura utenze luce e gas con Eni si può fare sicuro affidamento sul servizio clienti.

Ecco i contatti utili a disposizione degli utenti:

  • Clienti domestici: 800 900 700 (da fisso), 02 444 141 (da cellulare) dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20
  • Clienti business: 800 900 400 (da fisso), 02 444 130 (da cellulare) da lunedì al sabato dalle 8 alle 20
  • Amministratori condominio: 800 900 455 (da fisso) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17
  • Fax: 800 919 962 attivo 24 ore su 24

I costi voltura in caso di morosità del precedente intestatario

Sempre parlando del costo voltura utenze Eni luce e gas esiste la possibilità di dover eseguire una voltura con pagamenti non saldati dal precedente intestatario. La voltura è una operazione che evita l’interruzione della fornitura ma…

In caso di morosità del vecchio intestatario, come comportarsi?

Il nuovo utente non avrà alcun obbligo nei confronti del fornitore e non dovrà quindi sobbarcarsi i debiti del precedente inquilino. Il consiglio in questi casi è quello di richiedere al fornitore un documento di estraneità che serve a testimoniare che non ci sia alcun legame con il vecchio utente (legame di parentela ad esempio) e che non si è quindi responsabili dei mancati pagamenti.

Per quando riguarda invece la voltura con il mercato tutelato (quello con le tariffe luce e gas che sono decise da Arera) bisogna sapere che a partire dal 2022 cesserà e quindi si potrà solo più stipulare un contratto con un fornitore del libero mercato.

Contatta un esperto per gestire le tue operazioni luce e gas! Già oltre 560 000 persone in Europa si sono affidate al nostro servizio

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 29 Lug, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giulia P.

Giornalista News

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.