Come fare per disdire il contratto con coop gas e luce?

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Ti trovi nella situazione di dover disdire il tuo contratto della luce o del gas all’improvviso? Scopri come farlo senza complicazioni e in pochi minuti

Dopo aver sottoscritto un contratto di fornitura può capitare a tutti, per diversi motivi, di trovarsi nella delicata situazione di dover disdire il contratto con Accendi Coop Luce e Gas.

La disattivazione luce e gas è, infatti, quell’operazione necessaria per cessare la fornitura di luce e gas mediante la chiusura del relativo contatore.

Con la liberalizzazione del settore energetico gli utenti sono diventati liberi di scegliere in completa autonomia il proprio fornitore luce e gas. Questo significa che si potranno disdire i contratti stipulati in modo rapido e, rispettando il preavviso, senza pagare penali di alcun tipo. Insomma, se è necessario disdire il contratto con Accendi Coop con Coop Luce e Gas disdire, lo si potrà fare senza troppi problemi.

Come disattivare il contratto con Accendi Coop Gas e Luce?

Chi volesse disdire la fornitura gas e luce con Accendi Coop Luce e Gas dovrà semplicemente scaricare il modulo dal sito web del fornitore e inviarlo tramite raccomandata A/R ad Alleanza luce & gas S.p.A. via Trattati Comunitari Europei 1957-2007, n.13, 40127 Bologna.

In alternativa ecco gli altri contatti di Accendi Coop Luce e Gas cui fare riferimento per avere maggiori informazioni sulla disattivazione fornitura:

  • Servizio Clienti (800 208 468)
  • Fax: 051 637 6199
  • Mail: servizioclienti@accendiluceegas.it
  1. Dopo la richiesta di chiusura del contatore gas, un operatore di Accendi Coop Luce e Gas contatterà il cliente per fissare un appuntamento per procedere alla piombatura del contatore.
  2. Per eseguire questa operazione però sarà richiesta la presenza del richiedente, sia che il contatore si trovi all’esterno, che all’interno dell’immobile.
  3. Il costo dell’intervento verrà addebitato sull’ultima bolletta assieme al calcolo dei consumi effettivi e agli eventuali riaccrediti per i consumi presunti.
  4. Attenzione che il preavviso per il recesso di un contratto per clienti domestici non può mai essere superiore a un mese.

Ma quali documenti serviranno per richiedere la disdetta del contratto con Accendi Coop Luce e Gas?

Vuoi risparmiare sulle bollette luce e gas? Chiamaci e attiva le migliori offerte come hanno già fatto mezzo milione di persone.

02 94 75 67 37

Info

I documenti utili per la disdetta con Accendi Coop Luce e Gas

Bisognerà inviare la richiesta di disattivazione ad Accendi Coop Luce e Gas. Dopo che il fornitore avrà ricevuto la richiesta dovrà inoltrarla al distributore, che è anche il gestore e proprietario dei contatori, entro 2 giorni lavorativi. Il distributore a questo punto avrà ben 5 giorni lavorativi per ultimare la disdetta dal giorno del ricevimento della richiesta. Prima di contattare il fornitore per la chiusura del contratto comunque bisognerà avere a disposizione alcuni documenti:

  • Dati personali (codice fiscale, carta d’identità dell’intestatario contratto)
  • Codice cliente in bolletta
  • Codice POD luce e PDR gas
  • Autolettura del contatore
  • Indirizzo di recapito per la fattura di conguaglio finale
  • Giorno in cui si vorrebbe richiedere la disattivazione fornitura

I costi per disdire il contratto con Accendi Coop Gas e Luce

I costi della disattivazione di un contratto energetico variano a seconda che si parli della fornitura di luce e di gas e che si trovi con il mercato tutelato o libero. Questi costi per la disdetta, infatti, variano a seconda della tipologia del contratto di fornitura.

Per quanto riguarda la Maggior tutela (tariffe Arera) che cesserà nel 2022 il costo della disattivazione luce è di 23 euro, mentre per quanto riguarda il mercato libero il contributo dipende dalle condizioni contrattuali. Se si parla invece di disattivazione fornitura gas, il costo dipende da un prezzario stabilito dalla concessione che regola il servizio di distribuzione.

In che casi si può disattivare la fornitura Coop gas senza preavviso?

In alcune situazioni specifiche la fornitura di gas potrebbe essere interrotta anche senza morosità e senza preavviso. Stiamo parlando di casi molto particolari come ad esempio la manomissione e rottura dei sigilli del contatore gas, l’accertata appropriazione fraudolenta di gas o un uso di impianto non conforme rispetto al contratto di vendita.

Eventuali indennizzi per il cliente per ritardi nella disdetta

Anche con Accendi Coop Luce e Gas in caso di eventuali ritardi nella disattivazione della fornitura, il cliente potrà avere accesso a un indennizzo automatico e immediato. Il rimborso verrà corrisposto ovviamente solo se la disattivazione avviene oltre il tempo previsto per colpa del distributore.

  • In caso di disattivazioni luce realizzate in ritardo, il cliente riceverà un risarcimento automatico di 35 euro che diventerà di 70 euro in caso di disattivazioni realizzate entro il doppio del tempo previsto e di 105 euro per il triplo del tempo previsto. In caso di ritardo nella disattivazione della fornitura gas, il cliente con contatore fino alla classe G6 riceverà un indennizzo automatico di 35 euro.

Altri articoli utili per Coop gas e luce

In ogni caso, per avere maggiori informazioni, si potrà chiamare in qualsiasi momento il servizio clienti anche per saperne di più su allaccio, subentro, voltura e offerte attivabili.

Infine chi volesse saperne di più sui contatti di questo operatore, potrà leggere il nostro approfondimento sui Coop Luce e Gas contatti

Per ricevere aiuto nella disdetta parla con i nostri esperti

02 94 75 67 37

Info

Redactor

Scritto da paoloa

Aggiornato su 11 Giu, 2021

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni