Record vendite biciclette nell’ultimo anno

I nuovi dati forniti dalla CONEBI (Confederazione europea dell’industria delle biciclette) e distribuiti in Italia da Confindustria ANCMA (Associazione nazionale ciclo, motociclo e accessori) evidenziano una notevole crescita del settore delle due ruote a pedali!

Il numero principale da evidenziare è il fatto che nel 2021 siano state vendute 22 milioni di biciclette, il numero più alto degli ultimi anni! Questo numero è spinto principalmente dal numero di biciclette a pedalata assistita, che sono aumentate notevolmente, anche grazie a bonus di sostenibilità adottati da molti paesi.

In Europa infatti sono state vendute nel 2021 5 milioni di e-bike, un mercato che ad oggi vale già 19,7 milioni di dollari, +7,5% rispetto al 2020. La produzione delle biciclette a pedalata assistita è aumentata del 10% rispetto l’anno scorso.

Aumetano anche gli investimenti del settore a due ruote, che in un solo anno sono aumentate del 17%, raggiungendo 1,75 miliardi di euro nella sola Europa. COn gli investimenti crescono anche i posti di lavoro che passano da 77500 a 87000 negli ultimi 12 mesi.

Chi si sposta con le biciclette?

L’Europa è di gran lunga il continente in cui si usano maggiormente le biciclette, con il picco dei Paesi Bassi, che, come era prevedibile sono il paese che utilizza maggiormente la bicicletta. Il 58% degli olandesi utilizza almeno 2 volte a settimana la bicicletta come mezzo di trasporto. La Germania segue a ruota, posizionandosi in seconda posizione, a pari merito con l’India.

L’Italia si trova in ottava posizione e il 26% degli italiani ha utilizzato la bicicletta per spostarsi almeno una volta nel corso dell’ultima settimana.
produzione biciclette
Nonostante la buona posizione degli italiani, le città in Italia non sono tra le più bicycle-friendly! Secondo un’indagine di de.luko.eu, che prende in considerazione numerosi indici legati alla facilità o meno di utilizzo delle biciclette nelle città. Sicurezza, infrastrutture e eventi sono alcuni degli indici presi in considerazione. Vengono prese in considerazione anche le biciclette in sharing, attivabili con l’applicazione mobile o con una tessera apposita.

Da questa classifica le “italiane” non si posizionano bene, arrivando solo 65esima (Milano) e 70esima (Roma). Non sorprende che Paesi Bassi e Germania, le due nazioni in cui si usano maggiormente le biciclette, sono anche i paesi con più città nelle prime posizioni

  • Germania : Munster, Brema, Hannover, Amburgo, Lipsia, Norimberga e Berlino nella Top 20
  • Paesi Bassi invece con Utrecht e Amsterdam nella top 5

città bycicle friendly

Soluzione contro il caro carburante?

In un momento di crisi energetica come questo le biciclette si presentano come una alternativa sostenibile e “salva-euro” che per risparmiare in bolletta e sulla benzina. Fu proprio una crisi energetica che ha rivoluzionando il sistema dei trasporti di Copenhagen, oggi quarta città più bicycle friendly al mondo.

Negli anni ’50 e ’60 la città aveva avuto un grande aumento del traffico automobilistico grazie alla crescita economica del dopoguerra. Nel ’73 però, a causa della crisi petrolifera sono stati fatti progetti per trasformare la viabilità investendo sulle due ruote a pedali. Questo modello potrebbe essere una chiave per un cambiamento per la crisi del prezzo del gas di oggi, che sta avendo ripercussioni anche sul prezzo del greggio.

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.