Qual è il consumo medio di un piano a induzione?

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Tuttavia, la preoccupazione per il consumo piano induzione, rende la maggior parte delle persone dubbiose sul loro utilizzo. Per questo motivo in questo articolo vogliamo farti conoscere nel dettaglio la cucina a induzione, nello specifico:

  1. quanto consuma un piano a induzione
  2. come funziona il piano cottura a induzione
  3. quali sono i vantaggi
  4. come scegliere un piano cottura a induzione

Quanto consuma un piano a induzione?

Come anticipato, al giorno d’oggi c’è un grande aumento nell’uso dei piani cottura a induzione in quanto sono facili da usare, occupano meno spazio e hanno bisogno di minor manutenzione rispetto ai fornelli tradizionali. Queste cucine a induzione rappresentano un sistema di ultima generazione, più comodo e pratico che utilizza il principio dell’induzione elettromagnetica per la cottura dei cibi invece che della conduzione termica, il cui principale beneficio è l’efficienza dal punto di vista energetico.

In linea generale questo tipo di cucina consuma molto meno rispetto ad una cucina a gas. Tuttavia per calcolare il consumo energetico di un piano cottura a induzione bisogna conoscere i seguenti fattori:

  • potenza nominale
  • ore di funzionamento


Di conseguenza, il consumo di energia in kWh sarà uguale alla potenza in Watt moltiplicata per le ore di funzionamento, diviso per 1000. Quindi puoi calcolare il consumo di un piano cottura a induzione utilizzando questo metodo.

Al di là dell’efficienza e della praticità offerte da un sistema di cottura a induzione, la quantità di energia consumata da questo tipo di piano cottura dipende anche da altri elementi. Vale a dire:

  • le dimensioni della pentola o della padella
  • la quantità di tempo la si lascia accesa


Se cucini con una pentola o una padella di grandi dimensioni, il consumo di energia sarà maggiore rispetto a quello di una pentola piccola. Per risparmiare energia, il nostro suggerimento è quello di mantenere pentole e padelle di piccole dimensioni in modo che impieghino meno tempo a riscaldarsi.

Approfitta del risparmio sull’energia elettrica!

02 94 75 67 37

Info


Ad ogni modo, se vuoi approfondire l’argomento sul consumo elettrodomestici, o cerchi informazioni sui consumi di altre tipologie di dispositivi, per esempio la lavatrice, l’asciugatrice o la lavastoviglie, ti invitiamo a leggere i nostri articoli dedicati a questi argomenti.

Piano cottura a induzione Hotpoint

449,00€ Il totale include IVA

Piano cottura elettrico

  • icon spaceship Ritiro dell'usato gratuito alla consegna
  • icon star Consegna al piano gratuita
  • icon saving Blocco Comandi

Hotpoint non è partner di Papernest


Piano cottura a induzione Hotpoint

324,00€ Il totale include IVA

Piano cottura elettrico

  • icon spaceship Ritiro dell'usato gratuito alla consegna
  • icon star Consegna al piano gratuita
  • icon green-leaf Comandi Touch Control

Hotpoint non è partner di Papernest


Piano cottura Whirlpool

419,00€ Il totale include IVA

Prodotti in omaggio

  • icon star Consegna al piano gratuita
  • icon green-leaf Ritiro dell'usato alla consegna gratuito
  • icon money Consulenza Telefonica e installazione gratuite

Whirlpool non è partner di Papernest

Come funziona il piano cottura a induzione?

Per iniziare, il piano cottura a induzione è un elettrodomestico che non produce calore, ma riscalda le pentole attraverso un campo magnetico generato da bobine alimentate da elettricità. Il calore prodotto si irradia direttamente sulle pentole, senza dispersione di calore, garantendo un consumo del piano induzione minore rispetto ad altri piani cottura e di conseguenza, una resa energetica maggiore.

Ciò significa inoltre, che non ci saranno punti caldi come nei fornelli a gas, il che vuol dire che potrai cucinare in modo uniforme senza doverti preoccupare di bruciare qualcosa. In aggiunta a quanto detto, i piani cottura a induzione sono anche dotati di sensori che consentono di rilevare quando qualcosa nella pentola si sta riscaldando in modo da non sprecare energia elettrica quando non vengono utilizzati.

Per questo motivo, il piano cottura a induzione è più efficiente e moderno: il consumo di energia di una cucina a induzione è molto inferiore rispetto ad altre cucine o al consumo forno. Le cucine a induzione sono un mix perfetto di funzionalità, convenienza e qualità.

Per ottenere un ulteriore risparmio energetico, e diminuire il consumo elettrodomestici,

Leggi la nostra guida sullo standby dei dispositivi. Se invece vuoi sapere qual è il costo stufa pellet, dai un’occhiata al nostro articolo dedicato a questo argomento.

Quali sono i vantaggi?

I piani cottura a induzione sono l’opzione perfetta per chi vuole risparmiare energia in casa e ridurre il consumo di elettricità. .I vantaggi dell’utilizzo di un fornello a induzione sono numerosi. Ecco quali sono:

  1. sicurezza, sono più sicuri dei fornelli a gas perché non generano fiamme, ma anche per il particolare materiale della superficie in vetroceramica, quale, mantenendo il freddo intorno alle pentole, riduce il rischio di ustioni.
  2. pratico da usare e facile da pulire, garantendo il massimo comfort con la minima manutenzione.
  3. cottura veloce e precisa, grazie al calore fornito direttamente sul fondo della pentola che permette di ridurre notevolmente i tempi.
  4. minore perdita di calore
  5. impatto ambientale ridotto


Se vuoi conoscere qual è il consumo deumidificatore purificatore aria, il consumo frigorifero o il consumo congelatore, dai uno sguardo ai nostri articoli su questi argomenti!

Come scegliere un piano cottura a induzione?

La scelta del piano cottura gioca un ruolo fondamentale nel condurre una vita sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico. Per scegliere un piano cottura a induzione ci sono molte possibilità e modelli quindi non è una decisione facile. Per questo motivo di seguito troverai alcuni suggerimenti su ciò che potresti cercare:

  1. dimensioni: ci sono molti formati differenti disponibili per la tua cucina. Per scegliere la taglia giusta, considera quante volte cucini a casa e quante persone vivono con te.
  2. potenza: è una delle caratteristiche più importanti quando devi scegliere un piano cottura. Una potenza maggiore ti aiuterà ad ottenere il meglio dalle tue ricette.
  3. controllo: cerca un piano cottura in cui puoi controllare ogni livello di potenza, con un pannello di controllo completo con un cursore diverso per ogni zona. In questo modo risparmierai energia e tempo!
  4. sicurezza: elemento essenziale per una fonte di calore come un piano di cottura. Scegli sempre un piano cottura con blocco bambini o con spegnimento automatico.
  5. design: un piano cottura deve essere funzionale, ma può avere anche uno stile accattivante e moderno. Cerca quelli che funzionano anche con il design della tua cucina!
  6. finitura: opta per l’acciaio inox . Ad ogni modo analizza le diverse scelte tenendo sempre presente che un piano cottura è una delle cose più visibili in una cucina.


In ogni caso, puoi confrontare le offerte di energia elettrica sul portale disponibile nel sito di ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente a questa pagina.

Cosa stai aspettando? Chiamaci e risparmia in bollette luce e gas!

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 31 Mag, 2024

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giada Ravalli