Caldaia elettrica: informazioni e consumi

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Caldaia elettrica: vantaggi, costi e consumi. Se stai considerando di installare una caldaia elettrica per il riscaldamento di casa consulta il nostro articolo.

Se il riscaldamento a gas è, ormai, lo standard per la grandissima maggioranza delle abitazioni e delle imprese italiane, possono ancora esistere casi in cui, per vari motivi, non è possibile avere un impianto a metano. Le ragioni possono essere varie. Ad esempio, vi sono zone in cui le tubature del gas naturale non sono ancora arrivate, oppure, per qualche ragione, il proprietario può decidere di non richiedere l’allacciamento dei suoi locali alla rete nazionale. In tutti questi casi, un’alternativa può essere l’installazione di una caldaia elettrica in grado di generare acqua calda sanitaria e per il riscaldamento.

L’acquisto e l’installazione di una caldaia elettrica comportano notevoli vantaggi, ma anche diversi costi e oneri che il cliente deve sostenere.

Dunque:

  • è molto importante conoscere le specificità e i dettagli di questi apparecchi per poter valutare esattamente se sono la scelta più adeguata alla nostra abitazione.
  • In questo articolo vedremo quali sono i principali punti di forza di questo tipo di caldaie e analizzeremo nel dettaglio i consumi per aiutarti a decidere tra una caldaia elettrica o un’altra forma di riscaldamento per la tua casa.

I vantaggi di una caldaia elettrica

I vantaggi di una caldaia elettrica sono numerosi e vi è molto da dire a favore di questa modalità di riscaldamento. Vediamo assieme alcuni motivi validi per scegliere questa opzione:

Comodità di installazione

La semplicità dei meccanismi che rendono possibile il funzionamento di una caldaia elettrica si traducono in una notevole comodità di installazione: tempi più rapidi, un costo per l’installazione più basso, nonché una grandissima praticità d’uso e di posizionamento.

Infatti, a differenza dei modelli alimentati a gas naturale, le caldaie elettriche :

  • non hanno bisogno di essere collegate all’impianto del gas in entrata e non ci sono canne fumarie di scarico.
  • Ciò significa anche che non è necessario predisporre i fori di ventilazione all’interno della propria casa per proteggersi da eventuali fughe di gas.
  • Tutto ciò di cui avrai bisogno per installare una caldaia elettrica sarà un attacco alla tubatura dell’acqua fredda e una fonte di energia elettricain grado di attivare l’azione riscaldante.

Insomma, è più semplice e rapido installare una caldaia elettrica in quanto comporta l’assemblaggio di un numero minore di componenti.

Eco-Friendly

eco-friendlyUna diretta conseguenza della mancanza di gas e di fumi di scarico prodotti è il basso impatto ambientale. Le caldaie elettriche sono una scelta eco-friendly che i consumatori possono implementare per proteggere il nostro ecosistema, attraverso dei consumi intelligenti.

Le emissioni nocive di CO2, dovute alla combustione per la generazione della fiamma che riscalda l’acqua, sono pari a zero.

  • Se si vuole essere ancora più coscienziosi nei confronti del nostro pianeta, sarà anche possibile combinare la caldaia con una tariffa dell’energia elettrica che ne assicuri la provenienza da fonti al 100% rinnovabili oppure con un impianto fotovoltaico a energia solare.
  • In questo modo, avremo la certezza di essere completamente liberi da emissioni nocive e dannose per l’ecosistema e la produzione della nostra acqua calda avrà un impatto ambientale totalmente assente, nonché un notevole risparmio energetico.
  • Infine, l’assenza di fumi e gas di scarico è anche importante per la sicurezza della nostra famiglia, in quanto, ci garantisce totalmente dall’infausta possibilità di intossicazione da monossido di carbonio, cosa, invece, possibile con le normali caldaie a gas.

Nessun costo di manutenzione

Proprio perché le caldaie alimentate a gas naturale utilizzano e producono sostanze potenzialmente nocive per l’uomo, la loro sicurezza impone un controllo costante e una regolare manutenzione della caldaia.

Secondo la legge, tale operazione deve essere effettuata periodicamente da un tecnico specializzato nel settore.

Buono a sapersi:

Invece, per la caldaia elettrica non è previsto nessun costo di manutenzione, né è obbligatorio effettuare controlli con le tempistiche stabilite per le caldaie a gas metano o per i serbatoi GPL.

Rendimento elevato

Dato che questi apparecchi fanno uso di una resistenza elettrica per il riscaldamento dell’acqua, il loro rendimento è molto elevato. Tutta l’energia che viene richiesta dal meccanismo, viene utilizzata per riscaldare l’acqua senza che vi sia calore disperso.

Comodità d’uso

Vale poi la pena di sottolineare come, grazie all’evoluzione tecnologica, le nuove caldaie elettriche abbiano implementato diverse strumentazioni per aumentare la comodità d’uso per i propri utenti.

La centralina, che gestisce l’accensione e lo spegnimento della caldaia, permette oggi un uso molto sofisticato e confortevole per l’utente.

Ad esempio:

  • oltre a impostare il termostato e gli orari automatici di accensione e spegnimento, è possibile anche predisporre una programmazione settimanale della caldaia, in modo che si accenderà e si spegnerà in base alle nostre esigenze, in completa autonomia.
  • In tal modo, è possibile ottenere la massima efficienza dalla nostra caldaia elettrica, in quanto, essa sarà in funzione solo quando ne avremo bisogno, mentre quando dormiamo o quando siamo fuori casa per lavoro, non sprecherà energia inutile per riscaldare una casa vuota.
  • Infine, è anche importante sottolineare come questi utilissimi accessori per le caldaie elettriche siano anche wireless, fisicamente separati dalla caldaia stessa, e controllabili da remoto attraverso applicazioni scaricabili sui nostri tablet e smartphone.

Chiama adesso per ricevere assistenza per attivare le migliori offerte luce e gas del momento!

02 94 75 67 37

Info

Il consumo della caldaia elettrica

È molto difficile stabilire in maniera univoca e definitiva il consumo della caldaia elettrica, a differenza del boiler elettrico.

In effetti, nel mercato esistono differenti opzioni possibili che, a seconda dei meccanismi e della qualità dei materiali per la produzione del calore, hanno prezzi e consumi variabili.

Da tenere in considerazione:

Al momento di acquistare una caldaia elettrica, il nostro consiglio è quello di non fermarsi esclusivamente alla considerazione del prezzo di acquisto, ma di valutare anche altri fattori tra i quali, appunto, la categoria energetica. Una caldaia elettrica acquistata a un prezzo molto basso potrebbe tradursi, successivamente, in un esorbitante aumento delle bollette dell’energia elettrica.

In commercio esistono caldaie con potenze e consumi molto differenti che vanno dai 3/6 kW fino a 36 kW (per le quali sono necessari contatori in trifase).

caldaiaInoltre, è bene considerare che, oltre al consumo di energia elettrica, in molti casi, per poter usufruire della caldaia, sarà necessario richiedere al proprio fornitore di elettricità un aumento della potenza disponibile del contatore. Altrimenti, l’uso combinato della caldaia con gli altri elettrodomestici genererebbe fastidiosi e frequenti blackout.

Dunque, anche l’aumento della potenza massima disponibile è un costo aggiuntivo, che va tenuto in considerazione quando si acquista una caldaia elettrica.

Caldaia elettrica o a gas

Allora, la questione della migliore opzione tra caldaia elettrica o a gas appare essere un rebus di non facile soluzione. L’unica risposta esatta è che, considerando i pregi e i difetti di entrambe le opzioni, spetta al consumatore stabilire il modello di caldaia che meglio si adatta alle sue necessità.

Attenzione:

In generale, a parità di consumi, la caldaia a gas è senz’altro l’opzione più conveniente in quanto il costo del metano è inferiore rispetto a quello dell’energia elettrica sul mercato.

Tuttavia, occorre anche considerare che:

  1. il prezzo di acquisto della caldaia elettrica è più basso rispetto a quelle alimentate a gas.
  2. E a ciò si aggiungono anche costi fissi per la manutenzione annuale, di cui possiamo fare a meno se preferiamo una caldaia elettrica, senza attacco al gas e fumi di scarico.

Insomma, se la casa è di grandi dimensioni e i nostri consumi sono continui (magari per una famiglia di 4/5 persone) è sicuramente più vantaggioso investire in una caldaia a gas, in quanto il costo iniziale sarà assorbito e ammortizzato nel risparmio sulle bollette future.

Se non è possibile avere l’allacciamento al gas naturale presso la propria abitazione, è possibile anche vagliare altre opzioni per il riscaldamento dei locali come le stufe elettriche e l’impianto di condizionamento.

Oltre a ciò, è sempre possibile abbinare alla caldaia una tariffa dell’energia elettrica vantaggiosa e modulata in base ai nostri consumi. Puoi scoprire tutte le proposte e le possibilità offerte dal mercato libero dell’energia attraverso il portale offerte dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambienti (ARERA).

Evita le truffe e risparmia, non esitare a contattarci gratuitamente

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 14 Set, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Carolina D.

Redattrice

Commenti

1 Valutazioni bright star bright star bright star bright star bright star 5/5

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.
Domenico
bright star bright star bright star bright star bright star 5/5

Interessante articolo. Peccato che non ho trovato sul mercato una caldaia elettrica che fornisce sia acqua sanitaria che acqua per il riscaldamento. La Valliant e solo per riscaldamento. Peccato