Pompa di calore: funzionamento, costo e risparmio

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario: Pompa di calore per il corretto funzionamento di aria calda, del riscaldamento idraulico e per la produzione di acqua calda sanitaria. Scopri di più!

Un modo pratico, efficiente e confortevole per riscaldare casa tua? Gli impianti a pompa di calore sono certamente tra le opzioni favorite oggi da un crescente numero di famiglie e imprese italiane.

Infatti, la praticità dell’uso, lo scarso ingombro e le prestazioni elevate che sono in grado di garantire fanno sì che, in molti casi, questa opzione sia addirittura preferibile al classico riscaldamento a gas metano.

Cos’è una pompa di calore?

E’ un sistema che permette di generare, o meglio acquisire, calore da fonti naturali. Esistono 3 tipi di pompe di calore: pompe di calore ad aria, pompe di calore ad acqua, e pompe di calore nel terreno, dette anche geotermico.

In particolare, una pompa di calore non utilizza gas per il suo funzionamento, ma si appoggia esclusivamente all’energia elettrica.

Inoltre, gli stessi macchinari che vengono utilizzati per riscaldare i nostri ambienti possono essere utilizzati anche per rinfrescarli, con funzione di climatizzatore, o per de-umidificarli e rendere la nostra aria più sana.

Insomma, se hai una tariffa vantaggiosa ed efficiente per la corrente elettrica della tua abitazione o dei locali per la tua impresa, il riscaldamento attraverso pompa di calore è un’opzione che ti consigliamo senz’altro di valutare e considerare.

Infine, occorre dire anche che, soprattutto se nella tua offerta luce è prevista la fornitura di energia verde, questo sistema di riscaldamento è anche un aiuto per il nostro pianeta.

In effetti, la produzione di gas metano è molto più inquinante rispetto a quella di elettricità per la quale, come detto, vi è anche la possibilità di scegliere tra le fonti di produzione energetica rinnovabili.

Dunque, sono molte le ragioni per installare e usufruire del riscaldamento a pompa di calore nei propri locali.

In questo articolo, approfondiamo il meccanismo di funzionamento di questa tecnologia di riscaldamento mettendone anche in evidenza vantaggi e svantaggi.

Funzionamento di una pompa di calore

Il funzionamento di una pompa di calore è, in linea generale, abbastanza semplice.

Infatti, ogni meccanismo esistente, indipendente dalla grandezza, dalla casa di costruzione e dalla tipologia, si basa sul principio secondo cui il calore viene sottratto agli ambienti al di fuori dei nostri locali e viene “spinto”, trasferito all’interno delle nostre abitazioni.

Allora, come si può immaginare il motore di questo processo richiede un discreto consumo di energia che rende la pompa di calore particolarmente dispendiosa, allorché attiva.

Tuttavia, occorre dire anche che il grande potere calorifico fa sì che questi impianti possano portare negli ambienti le temperature desiderate in un tempo molto minore rispetto ai caloriferi alimentati dal tradizionale riscaldamento a gas.

In tal senso, se il livello qualitativo della pompa di calore acquistata è alto e la sua potenza è bilanciata alle grandezze dei locali, essa può essere considerata una soluzione del tutto vantaggiosa e soprattutto ecosostenibile, simile ad altre soluzioni come il fotovoltaico o i pannelli solari.

Infine, occorre dire che, basandosi sullo stesso principio di “scambio” tra aria calda e aria fredda, molte pompe di calore oggi in commercio sono in grado di effettuare anche il processo inverso.

Ovverosia, possono riscaldare le case durante i mesi invernali e raffreddarle quando è estate.

Così, viene dato un controllo completo e molto comodo su tutte le temperature dei nostri ambienti domestici e lavorativi.

Tipologie di pompa di calore

All’interno del mercato attuale, esistono principalmente cinque diverse tipologie di pompe di calore.

Ogni categoria di questo utilissimo sistema funziona sfruttando l’energia presente nel suolo terrestre, nell’aria o nell’acqua.

In particolare, ogni pompa di calore può essere classificata in base all’elemento naturale dal quale acquisisce energia termica per trasferirla nelle abitazioni o negli uffici aziendali.

Dunque, le pompe di calore sono:

  • Aria-aria
  • Aria-acqua
  • Acqua-acqua
  • Acqua-aria
  • Terra-acqua.

Pompe di calore aria-aria

Grazie al loro semplice e pratico procedimento d’installazione, le pompe di calore aria-aria sono i dispositivi più diffusi e ampiamente conosciuti.

Infatti, è sempre più crescente il numero di utenti nazionali che possiede un condizionatore d’aria avente gli ormai noti split, speciali ventole in grado di controllare la corretta diffusione dell’aria condizionata all’interno dell’ambiente domestico e/o aziendale.

Per la produzione di aria calda durante la stagione invernale e di aria fredda nei mesi più caldi, queste pompe di calore utilizzano l’aria quale risorsa termica.

Tuttavia, per attuare tale passaggio, questo sistema fa riferimento a un particolare sistema di filtraggio e di deumidificazione dell’aria, oltre che a adatti scambiatori di calore.

Inoltre, la costituzione delle pompe di calore aria-aria si articola in due o maggiori strutture, suddivise sostanzialmente in:

  • Una parte esterna: in cui sono compresi il compressore, lo scambiatore di calore e la ventola adibita allo scambio dell’aria.
  • Una parte interna: in cui si trovano gli split, piccole ventole per la diffusione dell’aria all’interno dello spazio in cui è collocato il condizionatore, nonché il meccanismo d’incanalamento dell’aria in tutti i locali dell’abitazione.


Nel loro insieme, la struttura esterna e quella interna sono connesse fra loro grazie a delle apposite tubazioni all’interno delle quali viaggia lo speciale liquido che veicola il calore o il processo di raffrescamento.

Pompe di calore aria-acqua

Queste pompe di calore sono state concepite per consentire l’emissione di acqua calda sanitaria o per il riscaldamento idraulico.

Infatti, è proprio per questo motivo che una pompa di calore aria-acqua è capace di attingere energia termica direttamente dall’aria esterna anche in presenza di un clima molto rigido.

Nello specifico, questo procedimento avviene mediante la raccolta dell’aria dall’ambiente esterno. Quest’aria viene poi riscaldata grazie al compressore della pompa.

In questo modo, il processo di compressione conduce alla generazione del calore che viene poi diffuso all’interno del serbatoio (bollitore) che alimenta l’acqua sanitaria o quella adibita al riscaldamento idraulico.

Il meccanismo aria-acqua è solitamente costituito da una pompa di calore collegata a una caldaia.

All’interno di questo sistema, la presenza di un compressore assicura la corretta efficienza generale, mentre la caldaia raccoglie e conserva in modo adeguato il calore.

Chiama gratuitamente per avere l’assistenza di un esperto nell’attivazione della tua fornitura

02 94 75 67 37

Info

Pompe di calore acqua-acqua

Analogamente a quanto accade nelle precedenti installazioni, anche le pompe di calore acqua-acqua seguono lo stesso procedimento di funzione.

  • Tuttavia, in questo processo, la sorgente termica non è l’aria, bensì, l’acqua.


Infatti, una pompa di calore acqua-acqua, per l’approvvigionamento di energia termica fa riferimento all’acqua di falda presente nell’ambiente naturale.

In questo modo, è possibile il corretto riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria, poiché l’acqua di falda è in grado di conservare il proprio calore anche durante i mesi più freddi.

Più nello specifico, l’acqua preriscaldata viene canalizzata nell’evaporatore del sistema all’interno del quale rilascia il calore. Vi sono poi presenti anche un apposito compressore e un condensatore per riscaldare o raffreddare il gas del meccanismo.

In quest’ottica, va sottolineato che le pompe di calore professionali e ad alta temperatura consentono il riscaldamento dell’acqua oltre i 65°.

Pertanto, questo tipo di installazione risulta perfettamente idoneo per essere inserito nelle abitazioni o negli uffici quale ottima integrazione ai più tradizionali sistemi di riscaldamento come i caloriferi.

Infine, per essere correttamente introdotta all’interno di un determinato ambiente, una pompa di calore acqua-acqua, necessita di un preventivo e accurato studio geologico di un tecnico.

Pompe di calore acqua-aria

Come il meccanismo precedente, queste pompe di calore prelevano il calore dall’acqua di falda e la reintroducono sotto forma d’aria direttamente nell’ambiente in cui è posto il condizionatore.

Per funzionare, le pompe di calore acqua-aria necessitano di un pozzo fornito di un sistema di aspirazione e di scolo dell’acqua.

Dunque, è per questo motivo che l’installazione di questo meccanismo richiede un’apposita e preventiva verifica delle normative locali relative alla protezione del territorio prima della costruzione dei pozzi adibiti al corretto funzionamento di una pompa di calore acqua-aria.

Nel caso in cui questa operazione non fosse possibile, si può procedere alla realizzazione di un sistema terra-acqua.

Pompe di calore terra-acqua (geotermiche)

In questo caso, il procedimento resta il medesimo. Ossia, le pompe di calore terra-acqua sono in grado di recuperare il calore direttamente dal sottosuolo terrestre.

come funziona la pompa di calore

Così, la carica calda prelevata viene adoperata per la produzione di acqua calda sanitaria e per il corretto riscaldamento idraulico.

  • Punto di forza di questo sistema è il fatto che all’interno del terreno e, specialmente a elevate profondità, la temperatura è sempre alta, anche nelle stagioni invernali.


In effetti, con l’utilizzo di queste pompe di calore, è possibile attingere a fonti di calore naturale e rinnovabile in ogni periodo dell’anno e in quantità maggiore man mano che si scende più in profondità.

Costi e vantaggi delle pompe di calore

Abbiamo fin qui descritto le funzionalità e i meccanismi di procedimento delle pompe di calore ma quanto possiamo spendere per l’installazione di ogni tipologia di sistema? E quali sono i vantaggi?

Pompe di calore: Prezzi

 

Tipo di Pompa di Calore Prezzo di Mercato
Pompa di calore Aria-Aria 270.000-700.000€
Pompe di calore Aria-Acqua 300.000-900.000€
Pompa di calore Acqua-Acqua 600.000-800.000€
Geotermica 600.000-800.000€

In generale, i prezzi attuali per l’acquisto delle pompe di calore sono i seguenti:

Per approfondire sul costo della pompa di calore, qualora volessi valutare di installarne una nella tua abitazione, visita il nostro articolo apposito.

Inoltre, se da un lato l’installazione di questi sistemi per il condizionamento dell’aria, la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento idraulico appare fondamentalmente un’operazione costosa, dall’altro occorre dire che i vantaggi derivanti da questa scelta sono molteplici.

Incentivi e detrazioni statali per la pompa di calore

Innanzitutto, ogni utente può beneficiare delle detrazioni fiscali al 110% fino al 31 dicembre 2021.

In più, dal punto di vista ecosostenibile ma anche economico, per la produzione del medesimo calore generato da una classica caldaia, questo meccanismo è in grado di creare calore utilizzano la metà dell’energia.

In questo modo, gli iniziali ed elevati costi di installazione possono essere ammortizzati nel pieno rispetto dell’ambiente che ci circonda.

Dunque, se vuoi procedere all’installazione delle pompe di calore e desideri avere maggiori informazioni su come ottenere l’incentivo previsto dallo stato, ti consigliamo di leggere le informazioni qui riportate.

Chiama subito! Un esperto è pronto ad assisterti nelle operazioni di attivazione e cambio intestatario dei tuoi contratti di fornitura luce e gas.

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato il 14 Set, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Federica

Redattrice

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.