Scopri come attivare un nuovo contratto luce e gas

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Durante i processi di trasferimento da un’abitazione all’altra o nell’atto di apertura di una nuova sede aziendale, fra le tante operazioni da fare c’è, soprattutto, quella di attivare un nuovo contratto luce e gas. In questo articolo, ti spiegheremo come richiederla, come agire a secondo del fornitore scelto, quali siano i costi legati ad un nuovo contratto luce e gas, le tempistiche, tutti i documenti necessari e qualsiasi altra informazione utile. Buona lettura!

Quando si parla di attivare un nuovo contratto luce e gas, le domande a cui dare una risposta soddisfacente possono essere molteplici.

In questo articolo, scopriremo insieme tutto ciò che occorre sapere per avviare un nuovo contratto luce e gas, partendo dall’ente a cui richiedere la costituzione del procedimento, a come attivare concretamente la propria utenza presso il gestore preferito.

In ultimo, analizzeremo tutti i costi e le tempistiche necessarie a questa operazione, nonché ogni documento e dato indispensabile al corretto espletamento di tale processo.

A chi occorre rivolgersi per attivare un nuovo contratto luce e gas?

attivare nuovo contratto luce e gas
Attualmente, nel nostro paese, è possibile attivare un nuovo contratto luce e gas attraverso due canali:

  • L’attività relativa al mercato di maggior tutela: che, come sappiamo, cesserà il suo operato il primo gennaio del 2024. In questo caso, il mercato tutelato offre tariffe basate su tutte le condizioni economiche e contrattuali determinate dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.
  • Tutti i servizi attivi presso il libero mercato: il quale vede la numerosa presenza di diversi gestori per energia elettrica e gas naturale, tra i quali è possibile effettuare un’attenta analisi delle caratteristiche di ogni realtà prima di selezionare la compagnia che più si adatta alle proprie esigenze.

In sostanza, è sempre consigliabile svolgere un attento confronto sulle migliori tariffe luce mercato libero e anche su quelle del metano prima di avviare un nuovo contratto luce e gas.

Consultati gratuitamente con un nostro esperto ed inizia a risparmiare

02 94 75 67 37

Info

Avviare un nuovo contratto luce e gas nel libero mercato

Come abbiamo visto, una volta attuata una panoramica generale su tutte le offerte e le condizioni contrattuali presenti e attive nel libero mercato, per avviare un nuovo contratto luce e gas, non occorrerà fare altro che contattare la compagnia che più si preferisce.

I contatti delle maggiori società fornitrici per avviare un nuovo contratto luce e gas

In quest’ottica, di seguito riportiamo un elenco dei contatti delle maggiori società fornitrici di luce e gas attive sul mercato italiano:

  • Enel Energia: numero verde 800 90 08 60, disponibile dal lunedì alla domenica (festività escluse), dalle ore 07.00 alle ore 22.00. Ricordiamo che il servizio è gratuito sia per le chiamate provenienti da rete fissa che da quelle da rete mobile.
  • Eni Gas e Luce: numero verde per chiamate da telefono fisso 800 90 07 00 e numero cellulare per telefonate da rete mobile 02 44 41 41. È possibile contattare gli operatori, dal lunedì al sabato, dalle 08.00 alle 20.00.
  • Sorgenia: numero verde 800 29 43 33 da fisso e recapito per cellulari 02 44 38 80 01. Servizio attivo dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 20.00 e il sabato dalle 08.00 alle 15.00.
  • Iren Luce Gas e Servizi: numero verde 800 96 96 96, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 18.00 e il sabato dalle 08.00 alle 13.00.
  • E-on: 800 99 97 77 numero verde per parlare con il personale 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Peraltro, ogni gestore dà vita alle diverse tariffe seguendo parametri differenti, in relazione a ciò che intende offrire al proprio target di clientela.

Ne consegue, che il libero mercato vede la presenza di operatori che si diversificano fra loro non solo per i costi delle componenti energia elettrica e metano, ma anche per tutti quelli che possono essere:

  • I servizi aggiuntivi
  • Le promozioni mirate
  • I regali di benvenuto cliente
  • Le funzionalità dell’Area Personale
  • Le migliori tariffe green

e tante altre caratteristiche.

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Le offerte luce e gas più diffuse e vantaggiose per un nuovo contratto luce e gas

offerte gas e luce più vantaggiose

Quindi, confronta offerte luce e gas scoprendo quali sono le tariffe più diffuse e vantaggiose presenti sul mercato attuale:

  • Enel Energia: l’offerta in promozione è Scegli Oggi Luce. Questa tariffa prevede uno sconto del 30% sul prezzo di listino per i primi 24 mesi di fornitura della corrente elettrica, più un bonus pari a 30,00 € per coloro che aderiscono online a questa soluzione di Enel. Inoltre, per i clienti provenienti dal mercato di Maggior Tutela, è previsto uno sconto del 40% sul costo della luce. Invece, con Scegli Oggi Gas oltre ai 30,00€ di sconto in bolletta, si applica lo sconto del 30 % sul costo totale della materia pari che sarà a 1,1410 €/Smc* e bloccato per 24 mesi.
  • Eni Gas e Luce: Link Luce e Link Gas sono le migliori soluzioni della compagnia. Infatti, scegliendo una di queste tariffe è possibile bloccare i corrispettivi luce e gas per un periodo di 2 anni a partire dalla data di sottoscrizione del servizio. In più, con Link è previsto anche uno sconto del 10% sul costo totale del servizio del primo anno di fornitura, più un ulteriore sconto del 10% per coloro che attivano la Bolletta Digitale e il pagamento con addebito diretto su conto corrente bancario.
  • Sorgenia: allo stesso modo, questo operatore ha attivato l’ offerta Next Energy 12 Luce e Gas per bloccare il costo della componente luce a PUN* e gas a PSV* per un periodo di 12 mesi dalla stipulazione del contratto di fornitura.
  • Iren Luce Gas e Servizi: con Revolution Luce Verde Variabile è possibile pagare l’energia elettrica al costo di 0,281242 €/kWh* per 24 mesi dall’attivazione del servizio oltre che godere di un favoloso bonus pari a 30,00 €. Mentre, Iren Quick Web Gas è la soluzione più adatta per i clienti domestici che vogliono attivare una tariffa online con pagamento diretto su conto corrente. Infatti, con questa offerta, la compagnia assicura un prezzo fisso e invariabile per un anno di fornitura per ogni metro cubo standard di gas naturale.
  • E-on: infine, questo gestore assicura il costo della materia energia bloccato per 1 anno con la tariffa E-on Luce Click Verde, più un bonus fino a 480,00 € per coloro che portano un amico alla compagnia. Invece, con E-on Gas Click, gli utenti che acquistano su Amazon.it avranno un bonus in bolletta fino al 15%.

Nuovo contratto luce e gas: come attivare il contatore della luce

Fatta la prima mossa per avviare un nuovo contratto luce e gas e una volta scelta la soluzione migliore per le proprie esigenze, vediamo ora come fare per attivare il contatore della luce.

In particolare, il momento che segue la sottoscrizione dell’offerta selezionata riguarda esattamente l’attivazione del contatore.

In questo senso, il fornitore a cui ci siamo rivolti procederà a spedire la richiesta di attivazione dell’apparecchio direttamente al responsabile della rete di distribuzione entro un tempo di 2 giorni lavorativi.

Tutti i dati e i documenti indispensabili all’avviamento di un nuovo contratto luce e gas

Tuttavia, prima di procedere all’inoltro della domanda di attivazione del contatore della luce, la compagnia fornitrice avrà bisogno di tutta una serie di dati e documenti specifici.

Fra queste informazioni troviamo:

  • Il documento di identità in corso di validità della persona alla quale sarà intestata l’utenza
  • I dati personali e tutti i recapiti dell’intestatario
  • Il codice univoco POD, oppure, il codice numerico che si trova sul display del contatore
  • Tutte le caratteristiche dell’uso dell’energia elettrica del cliente, facilmente reperibili su una bolletta della luce
  • La potenza del contatore, che si trova sempre sulla bolletta, precisamente nella sezione Potenza Contrattualmente Impegnata
  • Il codice IBAN necessario all’addebito diretto su conto corrente bancario, nel caso si preferisca questa tipologia di pagamento
  • Se si abitano i locali per i quali si richiede la fornitura di luce oppure no
  • Le informazioni catastali della struttura.

Quanto tempo occorre per attivare un nuovo contratto luce e gas e chi se ne occupa?

Nello specifico dell’attivazione di un nuovo contratto luce, come abbiamo detto, l’avviamento dell’utenza è di competenza sia della società fornitrice che dell’ente che si occupa della distribuzione della componente energetica.

Infatti, per quanto concerne i contatori elettronici, il gestore che vende il servizio provvede a richiedere l’attivazione della fornitura al distributore mediante apposita comunicazione proveniente dalla centrale di controllo.

Invece, nel caso si tratti di una utenza legata a un contatore meccanico, la richiesta di avviamento da parte del venditore avverrà in modo manuale da parte di un tecnico della compagnia.

In generale, possiamo dire che per quanto riguarda la tempistica, l’intero processo non deve superare i 7 giorni lavorativi.

Mentre, in relazione ai costi del servizio, qualora il distributore attuasse l’attivazione oltre un tempo di una settimana, allora il cliente avrebbe diritto a un adeguato risarcimento ragionevolmente legato al tempo di ritardo:

  • 35,00 €: nel caso l’avviamento del contatore e della fornitura avvenga entro 14 giorni lavorativi
  • 70,00 €: se l’attivazione viene attuata entro 21 giorni lavorativi
  • 105,00 €: se l’utenza viene avviata oltre i 21 giorni lavorativi.

Nuovo contratto luce e gas: i costi di attivazione del servizio di energia elettrica

D’altro canto, procedendo all’attivazione di un nuovo contratto luce e gas, è bene conoscere tutti i costi legati a questo tipo di servizio.

Per cui, di seguito, vediamo quali sono tutti i prezzi previsti per l’avviamento della fornitura di luce sia per quello che riguarda il libero mercato che per quello tutelato.

I costi di attivazione dell’energia elettrica nel libero mercato per aprire un nuovo contratto luce e gas

In quest’ottica, tutti i clienti che aderiscono a una tariffa di un gestore attivo presso il libero mercato dovranno provvedere al pagamento di determinati costi così ripartiti:

  • 27,03 €: contributo fisso a titolo di oneri amministrativi
  • 23,00 €: canone fisso
  • 16,00 €: previsti per l’imposta di bollo
  • Un eventuale somma relativa al deposito cauzionale (nel caso il gestore lo richiedesse nel momento della sottoscrizione del contratto di fornitura)
  • Altre ed eventuali spese se previste dal proprio contratto.

Il prezzo di avviamento contratto luce nel quadro di un nuovo contratto luce e gas in regime di Mercato Tutelato

Diversamente, coloro che scelgono di avviare un nuovo contratto luce in regime di Mercato Tutelato, sono tenuti al pagamento del servizio in questo modo:

  • 27,03 €: quale quota fissa destinata agli oneri amministrativi
  • 23,00 €: per onere fisso
  • 16,00 €: per l’imposta di bollo
  • Un eventuale somma a titolo di deposito cauzionale se richiesto dal venditore.

Attivare la fornitura di gas nell’ambito dell’apertura di un nuovo contratto luce e gas

Inoltre, analogamente all’avviamento della luce, occorre dire che attivare la fornitura di gas nell’ambito dell’apertura di un nuovo contratto luce e gas richiede necessariamente l’opportuna comunicazione del cliente con la compagnia selezionata per attivare la propria utenza.

Attualmente, le maggiori compagnie fornitrici di gas naturale, nonché di vantaggiose offerte luce gas dual, sono le seguenti:

  • Enel Energia
  • E-on
  • Iren Luce Gas
  • Eni Gas e Luce

Una volta effettuata la richiesta al fornitore da parte dell’utente, il gestore procederà a inoltrare la domanda presso il distributore di zona entro un tempo di 2 giorni lavorativi.

Successivamente, nel momento in cui il distributore riceve tutti i dati e la documentazione indispensabile al corretto avviamento del servizio, lo stesso disporrà l’attivazione della fornitura entro 10 giorni lavorativi a partire dal giorno dell’accettazione della richiesta.

Tutti i dati e la documentazione indispensabile al corretto avviamento di un nuovo contratto luce e gas

Nello specifico, ricordiamo che gli utenti che intendono attivare un nuovo contratto gas, dovranno comunicare e inviare al distributore le seguenti informazioni e documentazioni:

  • Documento di identità in corso di validità del soggetto intestatario della bolletta
  • Numero di telefono e indirizzo mail dell’intestatario
  • Codice univoco PDR (o più raramente il numero di matricola del contatore)
  • Modalità d’utilizzo del gas
  • Le informazioni catastali dell’abitazione o dell’ufficio.

Invece, per quanto concerne la prima attivazione del gas, sottolineiamo che il gestore invierà all’utente appositi moduli da compilare e riconsegnare.

Tali moduli riguardano:

  • La conferma della domanda di attivazione della fornitura di gas (Allegato H)
  • La procedura con le indicazioni da seguire per avviare il servizio (Allegato G)
  • La dichiarazione di corretta esecuzione dell’impianto (Allegato I, compilato dallo stesso tecnico installatore).

Una volta inviati tutti i dati e la documentazione necessaria all’avviamento del servizio, il distributore procederà con la verifica di tutte queste informazioni in modo tale da appurare se l’impianto del gas dell’abitazione sia conforme alle norme di sicurezza.

Ricordiamo che, se il distributore non ottiene tutte le informazioni e i dati richiesti per il corretto espletamento della procedura entro un tempo di 90 giorni dalla data di ricevimento della domanda di attivazione, la stessa verrà revocata.

Dunque, nel caso di un riscontro positivo, l’utenza viene debitamente avviata entro un massimo di 10 giorni lavorativi.

Invece, di fronte a un controllo con esito negativo, l’attivazione del gas viene bloccata.

In questo caso, l’utente dovrà rivolgersi a un tecnico per risolvere la problematica secondo quanto riportato dal distributore. A questo punto, il cliente potrà nuovamente richiedere l’attivazione della fornitura.

I costi previsti per l’attivazione di un nuovo contratto luce e gas

Al pari dei costi previsti per l’attivazione di un nuovo contratto luce, anche per quanto riguarda l’avviamento di una fornitura di gas, i prezzi si suddividono in: 27,03 € per gli oneri amministrativi, 23,00 € per le spese di gestione, 16,00 € per l’imposta di bollo ed eventuali somme cauzionali.

Inoltre, nel caso di una prima attivazione del gas, a tali spese si devono sommare anche 40,00 € relativi al costo di accertamento.

Infine, ti consigliamo il nostro articolo con tutte le info sull’attivazione luce e gas e sulla richiesta di preventivo luce e gas in caso di allaccio.

Per avere ulteriori informazioni su come attivare un nuovo contratto luce e gas e per conoscere tutti i prezzi e le tariffe del mercato di maggior tutela, consigliamo di leggere le indicazioni contenute in questa pagina.

Scopri e attiva subito migliori offerte Energia e Luce

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 18 Mar, 2022

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Bernardop

Redattore Innovazione