Come dimostrare il pagamento della bolletta con Enel

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Questa guida è utile per sapere come dimostrare gli avvenuti pagamenti con Enel Energia. Potrai conoscere nel dettaglio cosa comporta il mancato pagamento delle bollette, quali sono le tempistiche di riattivazione della fornitura in caso di interruzione, come comunicare l’avvenuto pagamento a Enel Energia e tanto altro.

Con Enel dimostrare il pagamento bolletta è piuttosto semplice e può essere utile qualora ci fossero dei problemi con il gestore.

Può capitare ad esempio di aver pagato una bolletta in ritardo e di aver subito la disattivazione dell’utenza. Anche per questo occorre sapere come fare a dimostrare di aver pagato una determinata fattura così da evitare conseguenze negative.

In sostanza serve chiarire che quando un cliente non paga in modo regolare le bollette di luce e gas rischia che il gestore decida la sospensione della fornitura.

Chiaramente la sospensione non arriva dall’oggi al domani in quanto il fornitore per prima cosa invia un sollecito al cliente moroso invitandolo a pagare le bollette arretrate.

In caso di errore con Enel si può dimostrare il pagamento bolletta, o comunque si potrà provvedere a pagare le bollette arretrate così da non vedersi sospendere la fornitura. Qualora invece il cliente, dopo aver ricevuto il sollecito, non provvederà a pagare il suo debito nei confronti del fornitore, questi potrà interrompere l’erogazione luce e gas creando così un disagio considerevole all’utente.

Cosa comporta pagare le bollette Enel in ritardo

A questo punto verrebbe spontaneo chiedersi:

Cosa fare qualora si dovessero pagare in ritardo delle bollette Enel luce e gas?

Quando si paga in ritardo con Enel, il fornitore (proprio come tutti gli altri fornitori) richiede, oltre all’importo della fattura, anche gli interessi di mora che sono previsti dal contratto. Chiaramente bisogna anche tener conto del fatto che questi interessi di mora aumenteranno progressivamente in base al ritardo del pagamento.

Questo significa che tanto più sarà ampio il ritardo, quanto più sarà alto il prezzo della mora che bisognerà pagare al fornitore per scongiurare l’interruzione dell’erogazione luce e gas. Inoltre oltre al prezzo della mora bisognerà anche corrispondere le spese postali per l’invio di sollecito e la lettera di diffida.

Enel si impegnerà a riattivare la fornitura solo dopo che è stato pagato il debito al fornitore e aver ottenuto una comunicazione con copia della ricevuta dell’avvenuto pagamento.

Ma quali sono i tempi per la riattivazione della fornitura luce e gas con Enel Energia?

I tempi di riattivazione della fornitura luce e gas con Enel

Enel per dimostrare il pagamento bolletta richiede la prova dell’avvenuto pagamento. Una volta inviata la documentazione richiesta a Enel Energia, il fornitore si impegna a riattivare la fornitura entro dei tempi prestabiliti.

Vediamo quali:

  • Luce: Enel si impegna a gestire la pratica di riattivazione dell’energia elettrica da lunedì a sabato entro le ore 18 e garantisce l’attivazione del contatore entro un giorno lavorativo.
  • Gas: Enel si impegna a gestire la pratica di riattivazione dal lunedì al mercoledì entro le 18 oppure il giovedì e venerdì entro le 14. La fornitura gas verrà riattivata entro due giorni lavorativi dalla richiesta al distributore locale.

Vuoi gestire al meglio le tue bollette luce e gas ed evitare di pagare più del dovuto? Chiama gratuitamente questo numero!

02 94 75 67 37

Info

Come comunicare l’avvenuto pagamento della fattura a Enel?

Ecco gli step che segue Enel Energia:

  1. per prima cosa, invia un sollecito di pagamento
  2. al sollecito farà seguito l’invio al cliente anche di una raccomandata che specifichi il termine ultimo di pagamento e le modalità di comunicazione dell’avvenuto pagamento. Chi vuole capire come dimostrare il pagamento bolletta a Enel troverà le indicazioni richieste anche sulle fatture.
  3. Dopo aver saldato il debito i clienti dovranno comunicare a Enel l’avvenuto pagamento delle fatture inviando una copia della ricevuta di pagamento

Ecco con che modalità comunicare l’avvenuto pagamento della bolletta ad Enel:

  • Tramite Fax 800 066 386
  • Telefona al numero 800 900 860
  • Attraverso l’Area clienti Enel Energia nella sezione stato pagamenti.

Qualora il cliente si trovasse nell’impossibilità di saldare la bolletta dopo il sollecito esiste comunque la possibilità di rateizzare le bollette.

Come comunicare l’avvenuto pagamento della fattura al Servizio Elettrico Nazionale? 

  • Per fax, al numero 800.900.179 (per inviare la ricevuta di pagamento in seguito ad un sollecito)
  • Per fax, al numero 800 900 839 (per inviare la ricevuta di pagamento in seguito ad un distacco)
  • Mandando una raccomandata al Servizio Elettrico Nazionale. Casella postale 1100- 85100 Potenza

Come procedere con la rateizzazione delle bollette Enel

Anche quando le bollette risultano già scadute, l’utente ha comunque la possibilità di ricorrere alla soluzione della rateizzazione della fattura con Enel Energia.

  • SERVIZIO MAGGIOR TUTELA. Chi ad esempio ha un contratto di fornitura luce e gas attivo nel servizio tutelato (servizio tutelato con le tariffe aggiornate ogni tre mesi dall’Arera che andrà a cessare nel 2023 in modo definitivo) avrà un termine massimo per la richiesta di 30 giorni dall’emissione della bolletta.
  • MERCATO LIBERO. Qualora invece il contratto di luce e gas fosse stato stipulato con il mercato libero, faranno fede le condizioni e le tempistiche di rateizzazione indicate nel contratto sotto la voce “condizioni generali”
Questo significa che le condizioni di rateizzazione nel mercato libero non sono uguali per tutti i fornitori, ma cambiano da fornitore e fornitore.

Chi invece volesse dimostrare il pagamento bolletta a Enel in modo diretto potrà farlo saldando direttamente tramite:

  • Lottomatica Servizi
  • oppure tramite il sito web o la app di Enel Energia

In questi casi il cliente non dovrà inviare alcuna comunicazione a Enel in quanto il pagamento verrà registrato in modo automatico.

Le conseguenze di ignorare un sollecito con Enel

ignorare un sollecitoCome già accennato, in caso di mancato pagamento Enel invia un sollecito. Qualora il cliente dovesse ignorare il sollecito, il fornitore invierà tramite raccomandata (PEC o SMS) una diffida, ovvero un preavviso di sospensione del servizio con tanto di termini ultimi per provvedere al pagamento del debito.

Se il cliente dovesse ignorare anche la diffida, Enel richiederà al distributore locale una sospensione della fornitura:

  • per quanto riguarda la luce si procederà per prima cosa con la riduzione della potenza disponibile del contatore del 15%, poi dopo quindici giorni con la sospensione totale. A dieci giorni dalla sospensione se non si sarà provveduto a dimostrare il pagamento bolletta Enel, il fornitore chiuderà il contratto
  • per il gas invece il contratto verrà chiuso dopo dieci giorni dalla sospensione

Per ulteriori informazioni su Enel Energia

Chiama ora per risparmiare sulle tue bollette luce e gas! Attiva le nostre offerte esclusive

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 14 Set, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giulia P.

Giornalista News

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.