Voltura con Eon: come si richiede?

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario Questo pagina fornisce una panoramica completa sulla procedura di voltura con il fornitore Eon: potrai conoscere nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono i tempi, i cost e i contatti a tua disposizione.

Documentazione per Voltura Eon

Documenti VOltura Eon
La lista dei dati richiesti è possibile consultarla qui di seguito:

  • codice fiscale del nuovo intestatario;
  • dati anagrafici come nome, data e luogo di nascita ed indirizzo nel quale si vuole effettuare la voltura;
  • codice POD o PDR a seconda se si sta richiedendo una voltura luce o gas, reperibile in alto a sinistra sulla bolletta o sul contatore elettronico. In altre parole è il codice identificativo ed univoco dell’utenza;
  • attestazione di essere il proprietario dell’immobile come prevede l’ARERA;
  • codice IBAN del nuovo intestatario in caso si scelga l’opzione della domiciliazione bancaria.

Costo voltura Eon?

Costo voluta Eon

Mercato Tutelato

A seguito di una maggior tutela è lo Stato a decidere il prezzo. Infatti troviamo:

  • gli oneri amministrativi di 25,81€
  • l’imposta di bollo di 16€
  • il contributo di 23€

A queste spese possono aggiungersi i costi per il deposito cauzionale, di circa 11,5€/kW e tra i 30€ ed i 300€ in base ai consumi di gas.

Mercato Libero

i prezzi si basano sull’andamento del mercato stesso. Ci sono comunque:

  • i costi amministrativi di circa 25,81€
  • i costi riguardanti la prestazione commerciale che variano dai 20€ ai 60€, stabiliti al momento della stipulazione del contratto.

Richiedere una voltura con EON è molto più facile di quanto ci si possa immaginare.

Infatti è possibile avviare la procedura in modo facile, compilando un semplice modulo online, inserendo tutti i dati richiesti per l’attivazione del nuovo contratto e scegliendo, come ultimo passaggio, l’offerta più adatta alle proprie esigenze a seguito di un’adeguata ricerca.

Tempistiche Voltura Eon

Tempistiche Voltura Eon

Sono necessari minimo 4 giorni lavorativi per far si che la voltura EON sia effettiva e che la nuova utenza sia attiva.

Di questi 4 giorni:

  • 2 vengono riservati al fornitore, per accertarsi e verificare la validità dei documenti, per poi accettare la domanda e procedere nell’operazione
  • da questo momento, sono necessari almeno altri 2 giorni lavorativi per registrare ed implementare la voltura.

Si può notare infatti come sia un procedimento molto rapido e poco invasivo, basta solo aspettare qualche giorno.

È bene parlare anche del caso in cui il precedente intestatario avesse delle bollette non pagate.

Sarà perciò compito del nuovo intestatario regolarle? Assolutamente no, tranne però nei seguenti casi previsti dalla legge se la voltura è stata richiesta a seguito di:

  • eredità causata dal decesso del precedente intestatario;
  • separazione o divorzio tra due coniugi;
  • fusione o trasformazione di società.

Ma che cos’è una voltura EON?

È bene conoscere il significato del termine voltura e la differenza con il subentro.

Infatti sono termini molto spesso utilizzati in maniera errata e che indicano invece due situazioni diverse ed ora vedremo perché. Entrambe rappresentano una richiesta di gas e luce durante un trasferimento di abitazione da parte del nuovo inquilino. In particolare:

La voltura può essere richiesta solo quando il precedente proprietario non ha fatto alcuna disdetta del contratto per la fornitura, permettendo di conseguenza una variazione dell’intestatario sul contatore. Il nuovo inquilino diverrà di conseguenza il nuovo intestatario, mantenendo la stessa fornitura o cambiandola secondo le sue esigenze.

Invece, si parla di subentro, quando la fornitura viene riattivata dopo che il contatore è stato disattivato per un periodo di tempo, a seguito di una chiusura del contratto.

Vuoi cambiare fornitore luce e gas? Chiama gratuitamente uno dei nostri operato esperti!

02 94 75 67 37

Info

Per eseguire una voltura EON devo conoscere il precedente fornitore?

Purtroppo in alcuni casi possono accadere delle spiacevoli complicanze che possono incutere timore al richiedente della voltura EON.

Queste problematiche possono essere scaturite da:

  1. decesso o mancata collaborazione del vecchio proprietario
  2. nessuna reperibilità del vecchio proprietario
  3. mancata presentazione dell’atto di proprietà dell’immobile 

Nei primi due casi, le problematiche non sono rilevanti in quanto basterà contattare il nuovo fornitore che provvederà a trovare tutte le informazioni mancanti. Oppure si possono reperire in modo autonomo attraverso l’utilizzo del portaleSportello per il Consumatore di Energia” inviando:

  • il modulo di richiesta compilato reperibile nello stesso sito
  • l’atto di notorietà che attesti il possedimento dell’immobile di cui si sta richiedendo il trasferimento d’intestazione

Mentre invece, nel terzo caso, il venditore potrà rifiutare la richiesta di voltura avvisando il richiedente entro 2 giorni dal ricevimento della richiesta di voltura. Per tutte queste problematiche, il servizio clienti di EON è preparato infatti possiamo trovare tre differenti contatti in base alla tipologia del cliente richiedente.

Chiama uno dei nostri esperti gratuitamente per ottimizzare i tuoi contratti luce e gas! Quasi un milione di Europei si affidano già al nostro servizio gratuito

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 14 Set, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giulia P.

Giornalista News

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.