Tutto quello che devi sapere sul nuovo contatore Enel     

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Sta proseguendo ormai da diversi anni la progressiva sostituzione dei vecchi contatori con il nuovo contatore Enel. Si tratta di una sostituzione che va a tutto vantaggio del cliente in quanto, con il nuovo contatore, potrà monitorare al meglio i propri consumi e anche accorgersi subito di eventuali guasti.

I nuovi contatori Enel

` Nuovi contatori Smart Meter 2.0
VANTAGGI NUOVI CONTATORI
  • Allineamento consumi reali e fatturati
  • consapevolezza ed efficienza energetica
  • bollette giuste
  • visione dei consumi direttamente sul display
FUNZIONI telelettura e telegestione da remoto

Chi possiede i contatori?

Il distributore è il proprietario dei contatori ed è anche colui che si occupa della loro sostituzione. E-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce ormai la maggior parte dei contatori elettrici in Italia, ha iniziato dal 2017 la sostituzione di oltre 32 milioni di contatori vecchia generazione con Enel nuovo contatore. I contatori cosiddetti di prima generazione che sono stati installati a partire dal 2001, infatti devono già essere sostituiti in quanto hanno una vita di 15 anni.

L’obbligo di sostituzione del contatore Enel

Come già detto quindi la sostituzione del contatore con un contatore Enel è obbligatorio e il cliente non potrà in alcun modo opporsi.

Il cambiamento avviene in base al decreto legislativo n.102/2014 in materia di efficienza energetica e che recepisce la Direttiva europea 27/2012. Normativa alla mano, i distributori dovranno per forza di cosa adottare dei sistemi di misurazione intelligenti che soddisfino i requisiti di questo decreto. Questo si traduce in una notizia positiva per i clienti, che avranno informazioni più complete e dettagliate rispetto al passato sui tempi e sul consumo di energia elettrica.

Quindi l’installazione contatore Enel di nuova generazione serve anche ad aumentare la consapevolezza degli utenti e a favorire la concorrenza nei servizi post contatore. Ma quali sono questi contatori nuova generazione che vengono installati da Enel?

Tutte le informazioni sul contatore smart 2.0 (2G)

I contatori smart 2.0, anche detti contatori 2G (di seconda generazione) dispongono di diverse funzionalità aggiuntive rispetto ai contatori di vecchia generazione. Il nuovo contatore Enel 2G consente di comunicare al meglio i dati sui consumi elettrici degli utenti. Il consumo che viene registrato dai contatori e la telelettura sono il punto di forza di questi nuovi contatori. Purtroppo infatti molti utenti si vedono recapitare molto spesso bollette energetiche con consumi stimati a cui segue una bolletta di maxi conguaglio. Con il contatore smart 2.0 invece si potranno avere alcuni vantaggi davvero importanti:

  • Allineare i consumi reali a quelli fatturati per avere una gestione diretta dei consumi nell’ottica di una maggiore consapevolezza ed efficienza energetica.
  • Eliminare le bollette con misure stimate e superare il sistema delle fasce predefinite.
  • Visualizzare i dati dei consumi direttamente sul display.

Come funzionano i nuovi contatori Enel

Enel nuovo contatore Open Meter 2.0 presenta diversi vantaggi per il cliente. La connessione per la telelettura e telegestione avviene tramite la rete elettrica Power Line Carrier (PLC) in una banda riservata alle imprese di distribuzione. Questa tecnologia utilizza la stessa infrastruttura elettrica del contatore e riesce a raggiungere la totalità dei contatori. Quello che però non riesce a garantire è la trasmissione quotidiana dei dati sui consumi ai fornitori.

I nuovi contatori Enel ti permettono di scegliere la potenza del contatore.

La sostituzione del vecchio contatore luce viene comunicata da E-Distribuzione con ben cinque giorni di anticipo e con l’affissione di avvisi all’ingresso delle case, con tanto di data e fascia oraria prevista per l’operazione. Il cliente potrà anche non essere presente, a meno che il contatore non sia posizionato all’interno della sua abitazione. Inoltre la sostituzione del vecchio contatore luce con il nuovo contatore Enel avverrà in modo completamente gratuito per il cliente. Chiaramente la sostituzione del contatore comporterà una breve sospensione dell’erogazione della luce e il nuovo contatore verrà subito riprogrammato. Attenzione poi al fatto che il cambio del contatore non dipende dal fornitore che invia la bolletta ma dal distributore.

Chiama gli esperti per attivare offerte e contatori luce e gas!

02 94 75 67 37

Info

La guida che ti spiega cosa fare se ti si accende la spia rossa del contatore.

Ma si può richiedere la sostituzione di un contatore Enel?

La risposta a questa domanda è affermativa ma solo se ci si trova di fronte a un guasto del contatore. In questo caso bisognerà contattare il numero di pronto intervento del distributore locale. Non sempre un guasto comporta la nuovi contatore enelsostituzione del contatore, spesso può essere risolvibile a distanza dalla centralina. In caso di danno grave, si renderà quindi inevitabile la sostituzione del contatore, che sarà sempre gratuita per il cliente finale. Si potrà richiedere la sostituzione gratuita del contatore luce anche in caso di display rotto o se non si leggono bene i numeri di consumo, oppure ancora se il funzionamento dell’orologio o del calendario non è regolare.

Come richiedere la verifica del contatore elettrico

Chi ritenesse che il proprio contatore non funzioni al meglio o che ci fosse una sorta di anomalia sulla lettura di consumi di energia, dovrà richiedere una verifica al suo fornitore. Il fornitore inoltrerà al distributore la richiesta e il tecnico del distributore eseguirà la verifica del contatore per accertare l’esistenza di un guasto.

Qualora il contatore risultasse correttamente funzionante il cliente sarà tenuto a pagare la verifica di tasca sua. Qualora la verifica del contatore dovesse effettivamente riscontrare un’anomalia, il cliente non sarà chiamato a pagare nulla.

Di solito il costo addebitato al cliente ammonta a 50 euro ma il fornitore sarà chiamato a inviare prima un preventivo al cliente con i costi della verifica. Sarà il cliente poi a decidere se vuole procedere al controllo o no. Per avere maggiori informazioni comunque si potrà visitare il sito ufficiale di Enel o chiamare il numero verde.

I tempi della sostituzione del contatore

La verifica del contatore viene eseguita dal distributore secondo la normativa vigente e potrà avvenire presso l’abitazione o presso un laboratorio specializzato. Dopo l’invio della richiesta di verifica al fornitore, questo dovrà comunicare al cliente l’eventuale costo, che sarà a carico del cliente se l’esito è negativo e risulta funzionante. A questo punto il fornitore invierà la richiesta al distributore entro due giorni dall’inoltro della richiesta. Infine il distributore effettuerà la verifica e ne comunicherà l’esito al fornitore entro 15 giorni per il contatore di energia elettrica, ed entro 20 giorni per il contatore gas.

Resta aggiornato!

Se vuoi scoprire tutto sui contatori, non perdere i nostri articoli dedicati:

Vuoi sostituire la tua offerta con una più conveniente perchè ti sembra di pagare bollette troppo care?

02 94 75 67 37

Info

Redactor

Scritto da gaiav

Aggiornato su 11 Giu, 2021

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni