Qual è il costo di uno scaldabagno? Guida ai prezzi

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Annuncio: Servizio Gratuito. 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐

Sommario: Stai cercando di sapere quale sia il costo dellalt o scaldabagno per poter sostituire il tuo ormai vecchio? Non ti preoccupare perché in questo articolo vedremo insieme tutto quello che devi sapere riguardo i prezzi e le tipologie presenti.

Un’utile guida che ti permetterà di essere ben preparato sul da farsi, prima di effettuare ogni acquisto.D’altronde è sempre importante informarsi adeguatamente per capire quali sono i costi da sostenere in modo dettagliato, fino alla sua installazione.

Così è possibile organizzarsi al meglio e scegliere con attenzione lo scaldabagno perfetto per le proprie caratteristiche ed esigenze.

Ecco nello specifico cosa vedremo insieme in questo articolo:

  • Qual e il costo di uno scaldabagno?
  • Tabella prezzi scaldabagno elettrico
  • Prezzi in base alla potenza di uno scaldabagno
  • Come funziona uno scaldabagno elettrico?
  • Quali sono le diverse tipologie di scaldabagno

Qual è il costo di uno scaldabagno?

Ma quanto costa uno scaldabagno? Una delle prime domande che nascono spontanee nel momento in cui è necessario fare un nuovo acquisto. Ed è normale che sia così, visto che si vuole essere ben sicuri, avendo chiaro il prospetto delle spese da sostenere.

Prima di andare a vedere nel dettaglio i prezzi, bisogna specificare che vi sono diverse tipologie di apparecchi da poter installare (e che vedremo nello specifico più avanti in questo articolo), inoltre a seconda di vari aspetti, vi sono determinati importi da pagare. Quindi scopriamo i parametri e caratteristiche che fanno variare la spesa, nello specifico:

  • Modalità di funzionamento e tipologia
  • Quantità di acqua che può accumulare
  • Potenza nominale
  • Classe energetica
  • Dimensioni effettive
  • Coibentazione e capacità di prevenire dispersione termica
  • Marca del prodotto
  • Ditta installatrice

Ecco perché i costi scaldabagno possono variare da un modello all’altro, a volte anche in modo considerevole. Visti i diversi aspetti da tenere a mente, dare importi certi è praticamente impossibile. Tuttavia, una fascia di prezzo abbastanza attendibile è quella che va dai 100 ai 400 € (ma si può superare in alcuni casi anche i 600 €), con una spesa media intorno ai 250 €.

Riportiamo nel prossimo paragrafo delle stime delle spese da sostenere in base alla tipologia o portata dell’apparecchio. Così facendo potrai farti un’idea migliore e più dettagliata prima di fare il tuo acquisto.

Tabella prezzi scaldabagno elettrico

Come abbiamo specificato precedentemente, esistono diversi fattori che possono influenzare i prezzi con semplicità. Quindi è sempre importante capire il reale fabbisogno del proprio nucleo familiare, in modo da evitare di spendere male i propri soldi. Dopodiché è possibile richiedere un preventivo e avere importi precisi del totale dell’apparecchio e della manodopera per l’installazione.

Vediamo ora la tabella con le stime delle spese da sostenere, questo basandoci sulle varie tipologie dei prodotti presenti. Scaldabagno costi:

Tipologia di Scaldabagni elettrici Prezzo indicativo
Scaldabagno elettrico da 50 litri con accumulo Da 80 € a 300 €
Scaldabagno elettrico da 100 litri con accumulo Da 110 € a 360 €
Scaldabagno elettrico istantaneo Da 110 € a 250 €
Scaldabagno elettrico marca Ariston Da 50 € a 480 €

Gli importi sopraelencati sono le stime del costo installazione scaldabagno elettrico, in tal modo puoi avere più chiara la situazione delle spese da affrontare per acquistare un nuovo apparecchio per la tua casa.

Prezzi in base alla potenza di uno scaldabagno

Sicuramente un altro aspetto importante da analizzare prima di effettuare l’acquisto di uno scaldabagno è quello relativo alla sua potenza. Questa è espressa in kw e determina la velocità con cui la resistenza va a riscaldare l’acqua e di conseguenza anche i vari consumi di energia elettrica.

La potenza dell’apparecchio e il suo prezzo sono due fattori collegati e cioè: più sono i kw del dispositivo e maggiori saranno le cifre da pagare. Prendendo come riferimento i costi riportati nei precedenti paragrafi, scegliere uno scaldabagno più performante vuol dire andare verso gli importi maggiori indicati.

Per sapere qual è la potenza necessaria bisogna avere chiaro il contesto, l’uso e il numero degli utenti in una casa. Cioè è importante determinare il fabbisogno e come questo può essere soddisfatto adeguatamente. Di norma una famiglia media di 4 componenti consuma dai 40 ai 60 litri al giorno a persona, di conseguenza un apparecchio con potenza dai 4 ai 12 kw, può andare bene per alimentare doccia, lavandino e bidet del bagno. Per dimezzare i costi è consigliabile virare su uno scaldabagno elettrico basso consumo, compatibile con le proprie esigenze di casa e con una classe energetica valida.

Chiama e lasciati aiutare dai nostri esperti per risparmiare fino a 250 euro con le nostre offerte esclusive!

0294756737

Info

Come funziona uno scaldabagno elettrico?

Lo scaldabagno elettrico è uno degli apparecchi più utilizzati all’interno delle realtà domestiche, questo per le sue importanti funzioni svolte ogni giorno. Infatti permette di soddisfare il fabbisogno energetico di acqua calda per il proprio box doccia, bidet o lavandino.

L’apparecchio è costituito da un involucro esterno che ha normalmente una forma cilindrica, anche se sono presenti svariati modelli con aspetti differenti. All’interno vi è solitamente un serbatoio dove entra l’acqua fredda, questa viene portata ad alte temperature attraverso una resistenza elettrica in rame. Più precisamente i prodotti sono caratterizzati dall’effetto joule: la serpentina dello scaldabagno (dotata di resistore) genera del calore attraverso l’alimentazione con l’energia elettrica. Il tutto viene regolato tramite un termostato che svolge una semplice e importante funzione:

  1. Spegne l’apparecchio quando l’acqua ha raggiunto la temperatura desiderata
  2. Accende l’apparecchio se l’acqua scende sotto una certa temperatura


Vediamo di più sul funzionamento dello scaldabagno nei paragrafi seguenti, andando a scoprire i vari tipi presenti sul mercato oltre a quelli elettrici.

Hai ricevuto una bolletta salata? Ci sono tanti accorgimenti per cercare di abbattere le spese di ogni mese! Per prima cosa è necessario capire qual è il consumo degli elettrodomestici, con tali info sarà più facile cambiare le proprie cattive abitudini e risparmiare.

Quali sono le diverse tipologie di scaldabagno?

Per sapere di più sul costo scaldabagno, bisogna analizzare le diverse tipologie presenti, ognuna con determinate caratteristiche e modalità di funzionamento, nel dettaglio:

  1. Elettrico
  2. A gas
  3. A camera stagna e camera aperta
  4. A pompa di calore e a legna


Nel mondo luce e gas diventa fondamentale tenere gli occhi ben aperti sulle tariffe e spese varie dell’utenza. Soprattutto visti gli ultimi fatti di cronaca e i continui rincari che gravano sulle famiglie italiane. Ottieni tutte le informazioni sul prezzo gas per non essere disorientato e capire come muoverti per la tua casa e le tue esigenze.

Scaldabagno elettrico

Devi sapere che ci sono due tipi di scaldabagni elettrici:

  • Ad accumulo. Questi sono i classici scaldabagni con serbatoio e che riscaldano l’acqua presente all’interno ogni volta che vi è il bisogno.
  • Istantaneo. L’acqua in questi apparecchi si riscalda istantaneamente grazie ad una potente resistenza che avviene giusto nel momento in cui viene aperto il rubinetto dell’acqua corrente. È uno scaldabagno privo di serbatoio, a basso consumo (impiega comunque una potenza considerevole e va potenziato il contatore elettrico) e con dimensioni ridotte.

Ci sono tante informazioni utili che possono servirti per fare il tuo acquisto in tutta sicurezza e con la giusta preparazione. Visita la sezione dedicata alla caldaia elettrica e ai consumi medi di energia. Così facendo potrai capire come attuare un considerevole risparmio e dimezzare i tuoi costi.

Scaldabagno a gas

Lo scaldabagno a gas sfrutta come fonte d’energia il gas, metano o GPL. Ma come funziona? Nel momento in cui si apre il rubinetto vi è un particolare sistema di membrane che va in decompressione, questo attiva una valvola che permette la fuoriuscita del combustibile. Essa apporta una grande quantità di gas agli ugelli e attivandosi la fiamma pilota, l’acqua si può riscaldare.

Anche qui ci sono due tipologie:

  1. Ad accumulo. Con un serbatoio che immagazzina una certa quantità di acqua per riscaldarla
  2. Istantaneo. Senza serbatoio e che riscalda l’acqua istantaneamente nel momento in cui viene aperto il rubinetto.


Quanto costa uno scaldabagno a gas? Rimani sempre aggiornato e ottieni tutte le info sulle spese previste per l’installazione di vari apparecchi come la caldaia elettrica a gas. In tal modo non avrai sorprese e sarai ben preparato per ogni evenienza.

Scaldabagno a camera stagna e camera aperta

Negli scaldabagni a camera stagna o camera aperta, tra lo scambiatore e il bruciatore in cui avviene la combustione, vi è una sorta di vano o “camera”. Con un determinato processo si genera la fiamma che riscalda l’acqua al momento di necessità. Vediamo nel dettaglio i tipi e il funzionamento.

  • Camera stagna. Il processo di combustione è chiuso e non ha un contatto con l’esterno. Questo permette di avere un apparecchio più sicuro rispetto a quello a camera aperta, evitando la dispersione di sostanze tossiche. Si può montare sia all’interno che all’esterno.
  • Camera aperta. L’apparecchio è costituito da un condotto per lo scarico dei vari fumi e si può installare solo all’esterno. Avviene il prelievo dell’aria dall’ambiente circostante e necessaria alla combustione.

Scaldabagno a pompa di calore e a legna

Altre tipologie di scaldabagno sono quelle a pompa di calore e a legna, vediamo i dettagli di seguito:

Pompa di calore

Un circuito chiuso che è costituito da un evaporatore, un compressore, un condensatore e da una valvola di espansione. Il sistema è attraversato da un fluido refrigerante che cambia in base alle condizioni della temperatura. Come fonte di energia viene utilizzato il terreno, l’acqua o l’aria e il calore si genera con canalizzazioni o ventilconvettori.

A legna

Qui la fonte d’energia è la legna che genera energia termica che raggiunge l’acqua con uno scambiatore di calore. Si tratta di un apparecchio economico visto il costo scaldabagno minore, è costituito dal focolare (la camera incendio), serbatoio dell’acqua e camera per la cenere.

Lo sai che possono essere previste delle detrazioni per la sostituzione dell’apparecchio e diminuire il costo scaldabagno? Non perdere l’opportunità e rimani aggiornato tramite il sito ufficiale del Governo italiano, la pagina la trovi a questo link.

Chiama e lasciati aiutare dai nostri esperti per risparmiare fino a 250 euro con le nostre offerte esclusive!

0294756737

Info

Aggiornato su 20 Dic, 2022

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giada Ravalli

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.