Annullamento contratto gas non richiesto: come fare

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Annullamento contratto gas non richiesto: quando può succedere, cosa fare e a chi rivolgersi per risolvere questo inconveniente tutelando i propri diritti.

Avete ricevuto un nuovo contratto per l’utenza gas senza averlo richiesto? Niente panico. Questa guida “Annullamento contratto gas non richiesto: come fare” vi spiega quando potete trovarvi in una situazione di questo tipo, cosa fare e a chi rivolgervi per risolvere l’inconveniente, tutelando i vostri diritti in totale serenità.

Iniziamo introducendo il contesto del mercato del gas in Italia, la cui situazione spiega come mai questo problema può talvolta verificarsi.

Il mercato del gas in Italia

mercato gas La liberalizzazione del mercato dell’energia ha innescato meccanismi virtuosi di concorrenza. D’altra parte, purtroppo alcuni fornitori (o le agenzie di vendita che operano per loro conto) ne hanno approfittato per acquisire clienti tramite comportamenti non del tutto trasparenti e legali.

Non sono così rari i casi di firme false, contratti intestati a persone decedute o di diritto di ripensamento non rispettato. Tra questi procedimenti poco lodevoli ci sono anche i contratti gas non richiesti. Vediamo di cosa si tratta.

Contratti gas non richiesti: cosa sono?

Per contratto gas non richiesto si intende un contratto che il cliente ritiene di non aver mai stipulato, oppure un contratto chiuso a seguito di una pratica commerciale ingannevole e quindi scorretta. Come ad esempio nel caso di:

  • informazioni non corrette (su caratteristiche, prezzo dell’offerta)
  • informazioni omesse
  • confusione con marchi di un concorrente
  • e pubblicità comparativa illecita

NOTA:

a definire queste pratiche commerciali ingannevoli e aggressive è il Codice del consumo per la tutela dei diritti dei consumatori.

Entriamo ora nel concreto della questione, spiegandovi qual è la procedura per richiedere l’annullamento di un contratto per la fornitura gas non richiesto

Annullamento contratto gas non richiesto: la procedura completa

Per prima cosa, a chi rivolgersi per l’annullamento del contratto gas non richiesto?

Se l’agente commerciale vi ha dato spiegazioni non corrette, oppure ha omesso alcune informazioni utili, avete pieno diritto di reclamo. Nel dettaglio, dovete inviare un reclamo per contratto non richiesto al nuovo fornitore.

Invio del reclamo per contratto non richiesto

Il reclamo scritto deve essere inviato il più presto possibile, e comunque, rispettando le seguenti tempistiche:

  • in caso di lettera di conferma, entro 40 giorni a partire dalla data di consegna
  • in caso di chiamata di conferma, entro 30 giorni dalla stessa

Importante:

il reclamo scritto deve contenere copia della documentazione con la data in cui il cliente ha preso conoscenza del contratto non richiesto.

Lettera e chiamata di conferma: approfondimento

Non sapete cosa sono la lettera e la chiamata di conferma?

In aggiunta al contratto firmato, nel 2012 l’ARERA ha stabilito (deliberazione n. 153/2012/R/COM), per i contratti di energia stipulati a distanza o fuori dai locali commerciali, che il fornitore deve sempre inviare al cliente una lettera di conferma. In alternativa deve contattare via telefono il cliente (chiamata di conferma) per registrare la sua volontà.

Annullamento contratto gas non richiesto: risposta al reclamo

Cosa succede dopo aver inviato la richiesta?

Il fornitore deve rispondere al reclamo entro 40 giorni solari, motivando con tutta la documentazione necessaria l’eventuale rigetto.

Il fornitore può:

  • accettare il reclamo e avviare la procedura di ripristino
    NB: il ripristino è il ritorno al vecchio fornitore (non è una disdetta del contratto gas)
  • rigettare in alternativa il reclamo, avvisando sia il cliente che lo Sportello per il Consumatore. Quest’ultimo dovrà verificare la correttezza del comportamento del fornitore e valuta se il ripristino del precedente contratto deve essere effettuato.

Vista ora la procedura passo dopo passo, chiariamo cosa si intende per ripristino.

Annullamento contratto gas non richiesto: la richiesta di ripristino

Con l’annullamento del contratto gas se non richiesto eviti di pagare ovviamente la penale da cessazione del contratto luce e gas.

Cos’è il ripristino veloce del contratto luce e gas?

Da sapere:

La delibera 228/2017/R/com 1 permette ai clienti domestici – in caso di fornitura non richiesta – di richiedere il ripristino veloce, cioè una sorta di conciliazione preventiva, per tornare il prima possibile al vecchio fornitore.

Queste le regole per richiedere il ripristino:

  • Il cliente domestico dovrà contestare la fornitura al nuovo fornitore inviando un reclamo scritto entro 40 giorni dall’emissione della prima bolletta.
  • Se il reclamo viene accettato il gestore dovrà comunicare al cliente la possibilità di aderire alla procedura di ripristino del contratto ancora in essere con il venditore precedente a quello contestato, con l’applicazione da parte del venditore contestato delle condizioni economiche del servizio tutelato.
  • Se la società di vendita rifiuta il reclamo, questa dovrà comunicare al cliente che se aderisce alle misure per il ripristino della fornitura il reclamo potrà essere trasmesso allo Sportello del Consumatore (vi segnaliamo qui il sito) per una verifica.
  • Se non viene data nessuna risposta al reclamo, il cliente si può rivolgere direttamente allo Sportello del Consumatore dell’Autorità, che fornirà le informazioni opportune per le eventuali azioni a tutela.

Di seguito, vi riportiamo articoli relativi a questa tematica per maggiori approfondimento:

Se desideri ricevere assistenza nell’attivazione del contratto luce e gas, chiama gratuitamente al seguente numero

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 20 Lug, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Carolina D.

Redattrice

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.