I rimborsi Luce e Gas definiti dall’Autorità

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario Arera ha stabilito dei provvedimenti secondo i quali ci sono dei tempi standard entro i quali un servizio deve essere erogato. In caso contrario, il cliente ha diritto ad un rimborso. In questo articolo andremo ad analizzare in quali situazioni il cliente ha diritto ad un rimborso.

Cos'è l'indennizzo

 È una forma di compensazione per il disagio subito dal consumatore

Quando sono previsti i rimborsi secondo Arera?

  • distribuzione e misura per la fornitura di energia elettrica;
  • distribuzione e misura per la fornitura di gas;
  • vendita luce e gas.


L’Arera ha stabilito dei rimborsi luce e gas per i clienti che ricevono un ritardo o un disservizio. Infatti negli ultimi anni, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha emanato delle disposizioni volte a tutelare i consumatori dai disagi in materia di energia elettrica e di gas.

In particolare, i provvedimenti stabiliti dall’Autorità impongono dei tempi standard entro i quali deve essere svolto il servizio. Qualora le tempistiche non venissero rispettate, colui che è responsabile del ritardo (distributore locale o fornitore) deve accreditare sulla prima bolletta utile, un indennizzo a favore del proprio cliente.

  1. ritardo nell’attivazione della fornitura,
  2. errata fatturazione,
  3. mancata risposta al reclamo
  4.  ritardo nella riparazione di un contatore guasto.

sicuramente il consumatore in queste situazioni si troverà in difficoltà, perciò lo scopo degli indennizzi è ripagare il danneggiato e allo stesso tempo stimolare gli operatori del servizio elettrico e del gas ha offrire prestazioni sempre migliori.

Vediamo dunque tutti i casi in cui è previsto il risarcimento automatico e in cosa consiste.

Rimborsi luce gas Arera

Arera rimborsi luce e gas: in quali casi è previsto l’indennizzo

Ricordiamo che l’indennizzo è una forma di compensazione per il disagio subito dal consumatore, perciò gli importi sono contenuti in quanto non viene effettivamente misurato il danno.

Saranno poi i clienti a decidere se:

  • accontentarsi dell’indennizzo
  • o richiedere dei rimborsi. In quest’ultimo caso prima di rivolgersi al Tribunale è utile rivolgersi al Servizio Conciliazione predisposto dall’Arera per risolvere le controversie tra i clienti finali e gli operatori.

Quando è previsto il rimborso

Gli ambiti in cui è previsto il rimborso per mancato rispetto degli standard di qualità sono 3, eccoli di seguito:

  1. distribuzione e misura per la fornitura di energia elettrica;
  2. distribuzione e misura per la fornitura di gas;
  3. vendita luce e gas.


Nei primi 2 casi il responsabile in caso di ritardi sarà il distributore locale, in quanto è lui a occuparsi della distribuzione e misurazione dei consumi. Nell’ultimo caso, in caso di disservizi o ritardi, la responsabilità sarà imputabile al fornitore.

Qualità e rimborsi per il servizio di energia elettrica

Naturalmente per sapere con esattezza quando hai diritto all’indennizzo previsto dall’Arera, devi anche conoscere le tempistiche entro le quali deve essere svolto il servizio.

Nella tabella seguente potrai leggere gli standard specifici di qualità per quanto riguarda i servizi di distribuzione e misura dell’energia elettrica e i rispettivi indennizzi.

La tabella si riferisce ai rimborsi previsti per i clienti domestici e aziende in bassa tensione (BT).

Inoltre, ricorda che il tempo standard indicato, parte dalla data in cui il distributore riceve la richiesta del servizio direttamente dal consumatore finale o dal fornitore. In quest’ultimo caso, il tempo standard non comprende i 2 giorni lavorativi necessari per trasmettere la richiesta al distributore.

Servizio Tempo standard d’esecuzione Indennizzo per ritardi entro il doppio del tempo Indennizzo per ritardi entro il triplo del tempo Indennizzo per ritardi oltre il triplo del tempo
Preventivi per lavori sulla rete 20 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Esecuzione di lavori semplici (allaccio) 15 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Attivazione fornitura luce 5 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Disattivazione fornitura luce 5 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Riattivazione fornitura sospesa per morosità 1 giorno lavorativo 35€ 70€ 105€
Ripristino della fornitura in seguito a guasto contatore 3-4 ore 35€ 70€ 105€
Spostamento contatore 15 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Sostituzione contatore 15 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€
Comunicazione dell’esito della verifica del contatore 15 giorni lavorativi 35€ 70€ 105€