Matricola contatore gas: cos’è e a cosa serve

Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Servizio Gratuito: 4,8/5  su Trustpilot ⭐⭐⭐⭐⭐


Sommario In questo articolo verrà analizzato nel dettaglio la funzione del numero di matricola del contatore del gas. Potrai conoscere la differenza fra il numero di matricola del gas e il codice PDR, la sua funzione, e dove trovarlo. Inoltre nell’ultimo paragrafo potrai conoscere le situazioni per le quali bisogna rivolgersi al fornitore o al distributore.

La matricola contatore gas fa riferimento a un codice specifico che identifica, in modo univoco, il contatore gas. Molti fanno confusione tra il numero di matricola del contatore gas e il codice PDR, ma si tratta di due cose ben distinte, in quanto, il primo identifica solo il contatore, il secondo l’utenza gas.

In alcune situazioni può essere molto importante avere a disposizione il numero di matricola del contatore gas, ad esempio quando non vi è altro modo per risalire ai dati per identificare l’utenza. O quando bisogna effettuare la lettura del contatore del gas. E’ il caso, ad esempio, di case disabitate da molto tempo in cui risulta impossibile trovare una vecchia bolletta o il vecchio inquilino.

La matricola contatore gas di solito è una serie di 8 o 9 cifre che viene assegnata direttamente in fabbrica dall’azienda produttrice.

Dove trovare la matricola del contatore gas

In particolare la matricola del contatore gas diventa essenziale per molte delle principali pratiche contrattuali come le attivazioni, i subentri, le volture e il cambio fornitore.

Il numero matricola contatore gas è segnato direttamente sull’apparecchio, ovvero nei dati di targa vicino al consumo del gas.

Chi, per qualche motivo, non riuscisse a trovare la matricola sul contatore, potrà comunque trovarlo rapidamente prendendo una vecchia bolletta gas e guardando il riquadro delle caratteristiche della fornitura o delle letture e consumi. Molto spesso la matricola del contatore gas viene indicata con l’abbreviazione della parola “numero” (N., Nr. O No.) e nei nuovi contatori elettronici sovente il numero è preceduto da alcune lettere.

In ogni caso è molto semplice trovare questo dato sull’apparecchio o in bolletta.

Ma a cosa serve esattamente la matricola del contatore gas?

A cosa serve il numero di matricola del contatore gas

In molti casi sarà sufficiente dare altri dati come il PDR per eseguire le principali operazioni. Tuttavia il numero di matricola del contatore gas potrebbe servire in precise circostanze, vediamo quali:

  • Attivazione fornitura gas (o subentro)
  • Cambio di fornitore
  • Voltura della fornitura gas
  • Spostamento del contatore
  • Sostituzione del contatore

È comunque importante chiarire che, ogni qual volta si eseguono operazioni che riguardano la fornitura e l’utenza e non il contatore, il numero di matricola del contatore gas resterà sempre lo stesso.

Ad esempio cambiare fornitore non significa fare dei lavori sull’impianto o sul contatore, quindi, in questo caso a cambiare sarà il codice PDR che identifica l’utenza e non il numero di matricola contatore.

L’unica situazione in cui si può modificare il numero del contatore gas sarà in caso di guasto del contatore e di sua sostituzione con un nuovo apparecchio.

Quando il numero di matricola del contatore gas diventa necessario

Quando si fa una voltura, ovvero un cambio di intestatario, potrebbe anche non servire il numero di matricola del contatore gas. Diventerà invece assolutamente necessario ogni qual volta ci si trovi nella situazione di non poter reperire, in alcun modo, il codice PDR della fornitura, ad esempio nel caso già citato di una casa disabitata da diversi anni.

In caso di diversi contatori corrispondenti allo stesso indirizzo di cui non si conosce il PDR, sarà indispensabile avere la matricola del contatore così da ottenere dal distributore locale il codice PDR associato.

A questo punto sarebbe lecito domandarsi: ma qual è la reale differenza tra codice PDR e codice di matricola del contatore gas?

Le differenze tra codice PDR e numero di matricola del contatore gas

Differenza PDR e Numero Matricola

Mentre il numero di matricola del contatore gas è un numero direttamente collegato al contatore gas, il PDR (punto di riconsegna) individua solo l’utenza. È anche impossibile confonderli, in quanto, il codice di matricola ha 8 o 9 cifre mentre il PDR è un codice alfanumerico di 14 cifre che è sempre associato al contatore.

Il numero PDR è, a sua volta, univoco e corrisponde alla posizione fisica del contatore gas, ovvero il punto dove il gas viene consegnato dal fornitore e viene prelevato dall’utente finale. Si tratta di un codice molto importante per relazionarsi con il fornitore e per effettuare qualsiasi operazione sulla fornitura. Viene assegnato dal distributore alla fine dell’allacciamento, con la posa del contatore, ed è composto da 4 cifre che corrispondono al codice dell’impresa di distribuzione e da 10 cifre del codice numerico relativo all’utente. Il PDR sarà utile anche per quanto riguarda l’autolettura, ovvero la lettura dei dati di consumo gas del contatore operata dal cliente e comunicata al fornitore.

Altro codice utile specialmente nel caso di contatori gas è il codice REMI.

Affidati ad un operatore esperto per l’attivazione dei tuoi contratti di fornitura del gas

02 94 75 67 37

Info

Come richiedere la verifica del funzionamento del contatore gas

verifica contatore gasDal momento che non tutti hanno già installato un contatore di nuova generazione, spesso ci si può trovare ad avere problemi con il proprio vecchio apparecchio. In questi casi, ovvero quando si ritiene che il contatore gas non funzioni come dovrebbe, l’utente potrà richiedere la verifica al proprio fornitore.

  1. Il fornitore, una volta ricevuta la domanda, avrà 48 ore di tempo per girare la domanda al distributore, che dovrà eseguire fisicamente la verifica del contatore.
  2. Il distributore prenderà accordi con il cliente per inviare un tecnico.
  3. Attenzione perché qualora la verifica del contatore non dovesse portare a riscontrare malfunzionamenti, la spesa dell’intervento verrà addebitata interamente all’utente

Come avviene l’installazione del nuovo contatore elettronico gas

Contatore elettronico gas

Il 2008 è una data importante in quanto l’Autorità ha stabilito che tutti i vecchi contatori gas debbano essere sostituiti con i contatori di nuova generazione, dotati di display e abilitati alla telelettura a distanza.

Molti distributori hanno già iniziato a sostituire i contatori gas con la versione più moderna e i clienti non possono, in alcun modo, rifiutarsi in quanto i contatori sono di proprietà del distributore locale.

La sostituzione del contatore prevede l’attribuzione di un nuovo numero di matricola del contatore gas. Lo spostamento del contatore gas, a differenza della sostituzione, non prevede il cambio del numero di matricola del contatore.

Non fare confusione tra distributore e fornitore

Oltre alla confusione tra codice PDR e numero di matricola del contatore, molti continuano a confondere il gestore con il distributore e il fornitore.

  • Il gestore è colui che si occupa del trasporto dell’energia a grande distanza, mentre il distributore locale è quello che distribuisce l’energia ed è il proprietario dei contatori.
  • Il fornitore invece è l’incaricato della vendita dell’energia con cui il cliente finale stipula un contratto di fornitura luce o gas (o luce e gas).

Questo significa che:

  • per attivare un’utenza cessata bisognerà contattare il fornitore, così come per cambiare la potenza del contatore
  • al contrario in caso di guasto tecnico al contatore o di fuga di gas bisognerà chiamare il numero del distributore

Dato che in passato i clienti faticavano a distinguere le attività di distribuzione e fornitura, l’Autorità ha stabilito l’obbligo da parte delle società che si occupano di distribuzione e fornitura, di distinguere in modo chiaro le due attività.

Insomma saper dove trovare il numero di matricola del contatore gas è davvero importante soprattutto nel caso in cui non si disponga di altri dati e risulti necessario rintracciare in modo univoco il contatore.

Il numero di matricola resterà sempre lo stesso salvo sostituzione del contatore, mentre tutti gli altri dati relativi all’utenza cambieranno quando si stipula un contratto con un altro fornitore gas, sia del libero mercato che del mercato a maggior tutela.

Ricordiamo comunque che la maggior tutela andrà a cessare nel 2023 in modo definitivo.

Chiamando questo numero riceverei l’assistenza di un operatore esperto per la scelta dei tuoi contratti luce e gas

02 94 75 67 37

Info

Aggiornato su 22 Set, 2021

redaction La redazione di Prontobolletta
Redactor

Giulia P.

Giornalista News

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sulla nostra politica di controllo, trattamento e pubblicazione dei commenti leggi le nostre menzioni legali.