Novità sconto Tari 2020: lo sconto sulla tassa rifiuti per Covid-19

Il 24 giugno 2020 ARERA ha annunciato, con un comunicato stampa, la possibilità per Comuni e Gestori del Servizio rifiuti di effettuare uno sconto sulla TARI, viste le difficoltà economiche di molte famiglie post Covid-19.

Nel comunicato stampa, ARERA conferma l’utilizzo del Metodo Tariffario dei Rifiuti ma introduce la possibilità di una maggiore flessibilità nella sua applicazione.

Difatti, comuni e enti territoriali competenti, data la crisi scatenata dalla pandemia di Covid-19, posso beneficiare di una maggiore flessibilità nel calcolo della tassa sui rifiuti, applicando uno sconto sulla TARI da recuperare poi in tre anni.

Chi può beneficiare e fare richiesta del Bonus TARI?

Le condizioni per la richiesta dello sconto sulla tassa rifiuti, sono le medesime richieste per beneficiare del bonus luce, gas e acqua.

Le condizioni che i beneficiari devono rispettare sono:

  • Nuclei familiari con ISEE non maggiore di 8.265€
  • Famiglie con a carico almeno 4 figli e ISEE non maggiori di 20.000€
  • Nucleo titolare di reddito/pensione di cittadinanza o famiglie nelle quali una malato grave sia costretto all’utilizzo di apparecchiature mediche alimentate con energia (elettromedicali) indispensabili per il mantenimento in vita

Come si presenta la domanda?

La domanda va presentata al Comune di Residenza o al CAF, compilando due moduli appositi disponibili sul sito dell’Autorità ARERA.

I documenti necessari per la richiesta sono:

  • Documento d’identità valido
  • Attestazione ISEE
  • Numero di protocollo o attestazione che documenti titolarità del reddito o pensione di cittadinanza
Redactor

Scritto da Giulia

Aggiornato su 11 Giu, 2021

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni