“Diritto al futuro”: tutto quello che devi sapere sul progetto

Se sei uno studente e desideri iniziare l’università, sicuramente dovrai considerare tutto l’aspetto economico che comporta affrontare questo percorso di studi. Dalle tasse universitarie, ai libri, all’affitto qualora dovessi trasferirti.

Non tutti sanno che da molti anni è in atto il progetto “Diritto al Futuro” che permette di aiutare economicamente gli studenti che desiderano intraprendere questo percorso accademico.

Il ricorso all’indebitamento a condizioni agevolate per sostenere le spese degli studi, è una metodologia che si sta diffondendo sempre di più fra gli studenti italiani per intraprendere lauree o corsi di specializzazione e Master.

Vediamo in seguito di cosa si tratta!

In cosa consiste il progetto “Diritto al futuro”?

Il Ministero della Gioventù ha messo a punto una serie di iniziative atte ad agevolare i giovani studenti dal punto di vista economico per intraprendere e continuare il proprio percorso di studi.

Una di queste iniziative è il progetto “Fondi per lo studio“, nel quale è prevista un’azione specifica che mette a disposizione di questi giovani ragazzi un fondo al fine di aiutarli economicamente per l’iscrizione all’università, per seguire corsi di specializzazione post lauream o per approfondire la conoscenza di una lingua straniera.

Tale fondo da la possibilità a giovani studenti meritevoli, con un reddito basso, di avviare un percorso di studi grazie a un prestito, da parte delle banche, garantito dallo Stato.

Per il governo è importante sviluppare ed implementare le politiche che permettono di accedere al credito delle banche da parte di studenti universitari e neolaureati, per incentivare e sostenere economicamente l’apprendimento e l’approfondimento di percorsi professionali e lavorativi.

Il Fondo ha come obiettivo quello di aiutare economicamente tutti gli studenti meritevoli nelle loro spese universitarie o per seguire corsi di specializzazione post lauream e corsi di lingue straniere.

Come funziona?

L’accesso al finanziamento garantito dal Fondo per lo studio è riservato agli studenti dai 18 ai 40 anni che si trovano alternativamente in una delle seguenti condizioni:

  • essere iscritti ad un corso di laurea triennale o specialistica a ciclo unico e avere un diploma di scuola superiore con un voto pari o almeno a 75/100
  • essere iscritti ad un corso di laurea magistrale o un Master in regola con il pagamento delle tasse universitarie e con un diploma di laurea triennale di almeno 100 su 110
  • essere iscritti ad un dottorato di ricerca all’estero con una durata legale triennale
  • essere iscritti ad un corso di lingue di durata non inferiore a 6 mesi riconosciuto da un “Ente Certificatore”

I finanziamenti con garanzia del Fondo per lo studio, corrispondono ad un ammontare massimo cumulabile di 25.000 euro, con rate annuali dai 3.000 ai 5.000€.

Le rate, successive alla prima, previste per il finanziamento dei corsi sopracitati sono erogate solo previa presentazione di un effettivo attestato di iscrizione agli anni successivi e a condizione del superamento di almeno la metà degli esami previsti degli anni precedenti.

Condizioni del finanziamento garantito dal Fondo per lo studio

  • Il tasso e le condizioni del finanziamento sono stabilite dalle singole banche e devono sottostare a determinati parametri previsti dall’accordo tra il Dipartimento della Gioventù e l’ABI
  • La restituzione dei finanziamenti avviene in una finestra di tempo compresa tra 3 e 15 anni
  • Le banche che erogano il finanziamento si impegnano a non richiedere ai beneficiari garanzie aggiuntive oltre a quella fornita dal fondo per lo studio

Per quanto riguarda il diploma di scuola superiore, questo deve essere conseguito presso:

  • una scuola italiana, pubblica o privata, autorizzata dal MIUR a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia;
  • una scuola straniera autorizzata dal MIUR all’apertura di una succursale dell’istituto straniero in Italia e abilitata a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia.

Invece, per i corsi di laurea triennale, di laurea magistrale, i corsi di specializzazione o i Master, questi devono essere svolti da:

  • Università italiane, pubbliche o private, o scuole superiori di insegnamento universitario autorizzate dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR) a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia;
  • Università straniere o scuole superiori di insegnamento universitario straniere autorizzate dal MIUR all’apertura di una succursale dell’istituto straniero in Italia e abilitate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia

I giovani studenti in possesso dei requisiti sopra citati, per poter far richiesta ai finanziamenti garantiti dal Fondo devono compilare l’apposita domanda. La richiesta può essere effettuata presso gli istituti finanziari che hanno aderito all’iniziativa promossa dallo Stato con il Dipartimento della Gioventù.

Redactor

Scritto da Giulia

Aggiornato su 11 Giu, 2021

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni